English
Italiano
...............

Saint Marina (Marino)
18th June

The comune of Santa Marina and its patron saint, celebrated on 18th June, have the same name.

Saint Marina's story is peculiar (although other female saints had a similar story) and it’s sometimes confused with that of other Marinas. It seems that Marina lived in the 5th century but it’s not certain where. Several places where Marina is venerated (Egypt, Thrace, Bithynia, Sicily, and Lebanon) claim being her birthplace.

Saint Marina
When Marina's father widowed, he went to live in a monastery. To remain with him, Marina disguised herself as a man and joined him in the monastery and changed her name in Marino. When the monks left the monastery for a long journey and had to sleep at an inn, the innkeeper’s daughter was seduced by a soldier, got pregnant and blamed Marino (Marina). Marina was expelled from the monastery and was given the baby to bring up. Anyway she continued to live near the monastery, crying and repenting, although unjustly blamed. Impressed by so much repentance, after three years the prior admitted her again to the monastery, where she lived as a very good monk, as before.Some time later Marino/Marina died and when preparing the body for the burial the monks realised that Marino was actually a woman and so they understood that she had been victim of defamation and that she had accepted it.

Comune of Santa Marina
as seen by Viola in music, Everything about the viola
The comune of Santa Marina is in the Campania region, on top of a hill, at 415 metres above the sea level, surrounded by beautiful countryside and has about 3300 residents. Within its territory is the village of Policastro, quite famous seaside holiday resort, which also gives name to the Golfo di Policastro (Gulf of Policastro).

Around the 7th century some families running away from persecutions established themselves here among the mountains. They founded a church (still existing). It was founded by Greeks and was of Greek rite until around 1000. This is proved by the saints venerated by them, Saint Calogero and Saint Marina of Bithynia. Maybe it’s because of their veneration for Saint Marina that the village took her name.

To defend themselves, they built their houses on the eastern side of the hill, very close to each other, so that they couldn't be seen from the sea, with only one narrow access road, with staircases, curves and windows to watch the access. More people came to live at Santa Marina, after the destruction of other villages nearby, so the town developed and became the seat of a tribunal.

In Saint Francis times they built a small church with a monastery, still existing, which was then enlarged and now shows an exceptional Altar in pure Baroque style.

From the square in front of the church you can enjoy two spectacular views: the rocky Infreschi promontory, with its wonderful clear blue sea and, on the other side you can admire see the Apennines hills, with their top covered with snow. Olive groves with a mild breeze from the sea and snowy tops, what a contrast!

From the end of 16th century Santa Marina was the seat of Count Carafa, a noble family from Naples (Napoli) from which, by the way, 26 bishops and 12 cardinals came (one became pope Paul IV), and Santa Marina was of the Kingdom of Naples until the unification of Italy in 1861.

Nowadays it can rely on tourism thanks to the beautiful coasts and sea of its gulf. Due to its position, the weather is mild for most of the year, hot in summer and cooler inland and in winter, ideal for a holiday!

St. Marina came from a wealthy family of pagans in the city of Antioch. She was raised with no knowledge of Christ in her life. Yet at the tender age of fifteen, Marina defeated the devil and all his snares, through the faith in Jesus Christ. A child born a non-believer, became a believer and defeated the Devil.

At a young age Marina’s parents passed away and she went to live with a nanny, who was a practicing Christian. Each and every night Marina would hear the stories of how ordinary people, with faith in Christ, became martyrs for Christ’s sake. The nanny spoke with such reverence for these “saints” that Marina was inspired and yearned to taste the sweet mercy of the Lord Jesus Christ. Though men were drawn to her beauty, she was drawn to a life with God – to be the Bridesmaid of Jesus Christ.

And it came to pass that one day Marina was indeed tested and tempted by the Devil’s snares. The governor of Antioch, a rich and powerful man who was accustomed to getting what he wanted, fancied Marina and desired her. But when his soldiers came to her, she told them that she belonged to Christ. When the governor heard this, he was distressed for he lusted after her with blinding fire. So he had her brought to him by force and offered her to worship his idols and to forsake God. But she refused.

He demanded to know of her that she could defy him. To which she replied, "I am Christian. I believe in the Lord Christ, and my name is Marina." He made many promises and promised to marry her, but she still did not heed to his will. When she cursed his idolatry ways and insulted him, he grew angry and ordered her body scraped with iron combs, and then rubbed with vinegar, salt and lime. For to his selfish and greedy view, if he could not have her, then let no one have her. But the governor only saw her from the outside, but God sees us from the inside. God cares not for the beauty of the ever-dying flesh – but for the eternal growth of our spirit inside.

And through this spirit, strengthened by the Holy Spirit, she endured with patience.

Disgusted by their futility, the governor ordered her to be tossed into prison. Their thinking was that she would die from the wounds they had created. But the Lord God sent an angel to heal all her wounds. This is the glory of God. For in our faith and trust of God’s will are we reborn and renewed - that through Him all things that are imperfect are made perfect.

This of course angered the Devil. While she was standing up praying, with her hands extended in the form of a cross, a huge and terrifying serpent came forth. When she saw it she was frightened and her whole body trembled. The serpent swallowed her up, and her soul almost departed from her. She made the sign of the cross and prayed while she was in the belly of the serpent. It split open and fell on the ground dead. St. Marina went out unharmed. There are many times you will feel that the world has swallowed you up, and you have no strength to defeat it. Let not the darkness on the outside of you, penetrate the light inside you. Call upon God to save you, to give you strength and He will make all things impossible – possible.

The next morning, the governor ordered her to be brought before him. When he saw that she was well, he marveled and told her, "Your sorcery has become evident today, so listen to me. Worship our gods and much good would be for you, and I will give you all that I have promised you." To the unbelieving governor, Marina’s healing was the act of sorcery – for that is all he knew of. In your struggle to unite with God, you will often find people around you with no knowledge of God, Jesus Christ and a life with Christ. They will mock your efforts. Have faith and believe. For in you may the Lord God work His grace to save not just you, but (God willing) those who mock you.

After the governor called God’s work “sorcery”, Marina looked at him and at the dumb idols with contempt and proclaimed, "I worship the Lord Jesus Christ, the Son of the Living God, the God of heavens and earth, and whatever you wish to do with me, do, for I will not heed you." The angered and frustrated governor ordered her hanged on the wheel, the squeezing wheel, and squeezed very tightly. They did and then again cast her in prison, assuming she would die. The angel of the Lord came to her, and healed her yet again. Then the Devil appeared to her and said, "O Marina, if you obey the governor that would be for your good for he is merciless, and he wishes to erase your name from the face of the earth." She realized that he was the Devil. Straightway she caught the hair of his head, and she took an iron rod and started to beat him, saying, "Stop it O Satan." Then she bound him with the sign of the cross, not to depart from before her until he told her all about what he does to the human race. When she pressed him, he told her, "I am the one who makes adultery, stealing, blasphemy, and earthly desires, good and desirable to the human. And if I do not overcome him, I steer sleep and laziness against him, so he will not pray and ask for the forgiveness of his sins."

Here in is the powerlessness of the Devil. Only if we give the Devil power over us, through the temptations of the flesh, does he have influence. But if we ignore his trappings, he tries to cast doubt into our prayer efforts. Faith and doubt are exact opposites. Marina did not care for the death that was to come to her for she knew that her faith in Jesus Christ was greater than anything in this world. Lend her story to your own life, to show how the faith and trust of the Lord God can save and grant you strength to fight all darkness of your present day.

When the governor again saw her healed, he again marveled much, then he ordered to uncover her body, and to fill a large cauldron with melted lead, and to immerse her in it. When they did so, she asked the Lord to make this a baptism for her. The Lord sent his angel in the form of a dove. While being immersed in the boiling cauldron, she prayed, "In the Name of the Father, and the Son, and the Holy Spirit, one God Amen." A voice from heaven called her and said, "O Marina you have been baptized in the baptismal water." She rejoiced exceedingly, and those who were present heard what had happened to the saint. Many of them believed, and the governor ordered to cut off their necks, and afterwards ordered to cut off St. Marina's holy head. The executioner took her and went outside the city, then told her, "My lady Marina, I see the angel of the Lord and with him a crown of bright light." She said, "I ask you to tarry on me until I have prayed." She extended her arms and prayed fervently. Then she told the executioner, "Do what you have been ordered to do." She bowed her neck to the executioner who told her, "I could not do so." The saint told him, "If you do not do so, you would not have a share in the Kingdom of God."

When he heard what she said, he took the sword and cut her neck off then he cut his neck also while he was saying, "I believe in the God of St. Marina." He fell down beside her and he received the crown of martyrdom in the Kingdom of Heaven. The Lord had manifested from her body many signs and healing miracles.

Her body is presently located in the church of the Lady the Virgin Mary in Haret El-Roum. May her prayers and intercession be with us and Glory be to God forever. Amen.

 

St. Marina
Feastday: June 18

St. Marina Virgin June 18 - She flourished in Bithynia in the eighth century, and served God under the habit of a monk, with extraordinary fervor. Her wonderful humility, meekness, and patience are celebrated in the lives of the fathers of the desert. She died about the middle of the eighth century. Her relics were translated from Constantinople to Venice in 1230, and are venerated there in a church which bears her name. She is also titular saint of a parish church in Paris, which is mentioned by the celebrated William of Paris, in 1228. In it is preserved a portion of her relics, brought from Venice. St. Marina is commemorated in the Roman Martyrology and in the New Paris Breviary on the 18th of June; and the feast of the translation of her relics is kept at Venice on the 17th of July.

http://www.stmarina.org/stmarina.htm

 

English
Italiano
Saint Marina (Marino)
18 giugno
Comune di Santa Marina e il Santo patrono, celebrata il 18 giugno, hanno lo stesso nome.

Storia di Saint Marina è peculiare (anche se altri Santi femminile ha avuto una storia simile) e a volte è confusa con quella di altre porti turistici. Sembra che Marina vissuto nel v secolo, ma non è certo dove. Diverse località dove Marina è venerato (Egitto, Tracia, Bitinia, Sicilia e Libano) sostengono di essere il suo luogo di nascita.

Saint Marina
Quando il padre di Marina, rimasta vedova, andò a vivere in un monastero. Per rimanere con lui, Marina si travestì da uomo e si unì a lui nel monastero e cambiò il suo nome a Marino. Quando i monaci lasciarono il monastero per un lungo viaggio e ha dovuto dormire in una locanda, figlia dell'oste è stato sedotto da un soldato, rimasta incinta e diede la colpa Marino (Marina). Marina fu espulso dal monastero e fu dato il bambino per far apparire. Comunque lei continuò a vivere nei pressi del monastero, piangere e pentito, anche se ingiustamente incolpato. Impressionato dal pentimento così tanto, dopo tre anni il priore ammesso lei ancora una volta al monastero, dove visse come un Monaco molto buono, come prima.Qualche tempo più tardi Marino/Marina morì e quando prepara il corpo per la sepoltura dei monaci capito che Marino era in realtà una donna e così hanno capito che era stata vittima di diffamazione e che lei aveva accettato.

Comune di Santa Marina
come si è visto da Viola in musica, tutto ciò che riguarda la viola
Comune di Santa Marina è nella regione Campania, sulla cima di una collina, a 415 metri sopra il livello del mare, circondato da una splendida campagna e ha circa 3300 residenti. Nel suo territorio è il villaggio di Policastro, abbastanza famoso vacanza balneare, che dà anche il nome per il Golfo di Policastro (Golfo di Policastro).

Intorno al VII secolo alcune famiglie in fuga da persecuzioni stabilirono qui tra le montagne. Hanno fondato una chiesa (ancora esistente). Esso fu fondata dai greci e di rito greco fino a circa 1000. Ciò è dimostrato dai Santi venerati da loro, Saint Calogero e Saint Marina di Bitinia. Forse è a causa della loro venerazione per Saint Marina che il villaggio ha preso il suo nome.

Per difendersi, essi costruirono le loro case sul lato orientale della collina, vicino a vicenda, così che essi non poteva essere visto dal mare, con solo una stretta strada di accesso, con scale, curve e finestre per guardare l'accesso. Più persone andarono a vivere a Santa Marina, dopo la distruzione di altri villaggi nelle vicinanze, così la città sviluppato e divenne sede di un tribunale.

In tempi di San Francesco hanno costruito una piccola chiesa con un monastero, ancora esistente, che poi venne ampliata e ora mostra un altare eccezionale in puro stile barocco.

Dalla piazza antistante la Chiesa si gode una vista spettacolare due: il promontorio roccioso Infreschi, con il suo meraviglioso mare blu chiaro e, da altro lato si possono ammirare vedere le colline dell'Appennino, con la loro parte superiore coperto di neve. Oliveti con una lieve brezza dalle cime di mare e nevoso, che contrasto!

Dalla fine del XVI secolo, Santa Marina fu sede del conte Carafa, una nobile famiglia da Napoli (Napoli) da cui, tra l'altro, 26 vescovi e 12 cardinali è venuto (uno è diventato Papa Paolo IV), e Santa Marina era del Regno di Napoli fino all'unità d'Italia nel 1861.

Al giorno d'oggi può contare su turismo grazie alle belle coste e mare del suo golfo. Grazie alla sua posizione, il clima è mite, per la maggior parte dell'anno, caldo in estate e più fresco entroterra e in inverno, ideale per una vacanza!

St Marina proveniva da una famiglia benestante di pagani nella città di Antiochia. È cresciuta con nessuna conoscenza di Cristo nella sua vita. Ancora alla tenera età di quindici anni, Marina sconfisse il diavolo e il suo snares, attraverso la fede in Gesù Cristo. Un bambino nato un non credente, divenne un credente e sconfisse il diavolo.


In giovane età i genitori di Marina è scomparso e andò a vivere con una bambinaia, che era un cristiano pratica. Ogni notte che Marina avrebbe sentito le storie di gente come ordinaria, con la fede in Cristo, divennero martiri per amore di Cristo. Il Tata ha parlato con tali riverenza per questi "santi" che la Marina era ispirata e sospirò per gustare la dolce misericordia del Signore Gesù Cristo. Anche se gli uomini sono stati disegnati per la sua bellezza, lei è stato attratto da una vita con Dio – per essere la damigella d'onore di Gesù Cristo.


E avvenne che un giorno Marina infatti è stata testata e tentata da insidie del diavolo. Il governatore di Antiochia, un uomo ricco e potente, che era abituato a ottenere ciò che voleva, Marina di immaginato e desiderato lei. Ma quando i suoi soldati è venuto a lei, lei ha detto loro che lei apparteneva a Cristo. Quando il governatore udito questo, era angosciata per lui bramato dopo lei con l'accecamento di fuoco. Così lei ha portato a lui con la forza e offrì ad adorare i suoi idoli e abbandonare Dio aveva. Ma lei rifiutò.


Ha chiesto di sapere di lei che potrebbe sfidare lui. A cui rispose: "io sono cristiano. Credo che in Cristo Signore, e il mio nome è Marina". Ha fatto molte promesse e ha promesso di sposarla, ma lei non ha fatto ancora prestare attenzione alla sua volontà. Quando lei maledetto i suoi modi di idolatria e insultato lui, egli crebbe arrabbiato e ha ordinato il suo corpo raschiata con pettini di ferro e poi strofinata con aceto, sale e calce. Per sua egoista e avido vista, se non poteva avere lei, allora lasciate che nessuno averla. Ma il governatore la vide solo dall'esterno, ma Dio ci vede dall'interno. Dio si preoccupa non per la bellezza della carne mai morire – ma per la crescita eterna del nostro spirito all'interno.

E attraverso questo spirito, rafforzato dallo Spirito Santo, ha sopportato con pazienza.

Disgustato da loro inutilità, il governatore le ordinò di essere gettato in carcere. Loro pensiero era che lei sarebbe morto dalle ferite che avevano creato. Ma il Signore Iddio mandò un angelo per guarire tutte le sue ferite. Questa è la gloria di Dio. Nella nostra fede e la fiducia della volontà di Dio siamo rinato e rinnovata - che attraverso di lui tutte le cose che sono imperfette sono fatti perfette.

Questo, naturalmente, fece infuriare il diavolo. Mentre lei era in piedi fino a pregare, con le sue mani estese sotto forma di una croce, un serpente enorme e terrificante uscirono. Quando vide lei era spaventata e tutto il suo corpo tremava. Lei inghiottì il serpente, e la sua anima quasi partì da lei. Ha fatto il segno della Croce e pregato mentre lei era nel ventre del serpente. E divisa aperto e cadde a terra morta. St Marina uscì illeso. Ci sono molte volte vi sentirete che il mondo si ha inghiottito e non hai alcuna forza per sconfiggerla. Che non le tenebre all'esterno di voi, penetrare la luce dentro di te. Chiamare Dio per risparmiare, per dare forza e farà sì che tutte le cose impossibili – possibile.

La mattina seguente, il governatore ordinò di essere portati davanti a lui. Quando vide che lei era ben, egli si meravigliò e ha detto lei, "la stregoneria è diventata evidente oggi, così mi ascolta. Adorare i nostri dei e sarebbe molto bene per voi, e io vi darò tutto quello che ti ho promesso." Il governatore incredulo, Marina guarigione era l'atto di stregoneria-per che è tutto ciò che sapeva di. Nella vostra lotta per unire con Dio, troverete spesso persone intorno a te con nessuna conoscenza di Dio, Gesù Cristo e una vita con Cristo. Essi beffe di vostri sforzi. Avere fede e credere. Per in te il Signore Iddio funzionino sua grazia per salvare non solo voi, ma (a Dio piacendo) chi ti deridono.

Dopo il governatore chiamato lavoro "stregoneria di Dio", Marina guardato a lui e agli idoli muti con disprezzo e proclamata, "io adoro il Signore Gesù Cristo, il figlio del Dio vivente, il Dio dei cieli e terra, e qualunque cosa desideri fare con me, fare," per non sarà prestare attenzione si Il governatore fece arrabbiare e frustrato le ordinò impiccato sulla ruota, la ruota di spremere e strinse molto strettamente. Hanno fatto e poi di nuovo lei gettati in prigione, supponendo che lei sarebbe morto. L'Angelo del Signore è venuto a lei e lei guarito ancora una volta. Allora il diavolo è apparso a lei e disse, "O Marina,." se si obbedire il governatore che sarebbe per il vostro bene, per lui è spietato, e vuole cancellare il tuo nome dalla faccia della terra Si rese conto che era il diavolo. Subito ha catturato i capelli della sua testa, e ha preso una verga di ferro e ha iniziato a battere lui, dicendo: "Stop O Satana." Poi lei lo legano con il segno della Croce, non a discostarsi dalla prima di lei fino a quando ha detto suo tutto su quello che fa per la razza umana. Quando lei premuto lui, lei, ha detto "io sono colui che rende l'adulterio, rubando, bestemmia e desideri terrene, buoni e desiderabile

Qui è l'impotenza del diavolo. Solo se diamo il diavolo il potere su di noi, attraverso le tentazioni della carne, egli ha influenza. Ma se ignoriamo i suoi orpelli, tentò di mettere in dubbio in nostri sforzi di preghiera. Fede e dubbio sono opposti esatti. Marina non importava per la morte che doveva venire a lei, per lei sapeva che la sua fede in Gesù Cristo è stato maggiore di ogni altra cosa in questo mondo. Prestare la sua storia alla propria vita, per mostrare come la fede e la fiducia del Signore Dio può salvare e concede la forza per combattere tutte le tenebre del vostro giorno presente.

Quando il governatore ancora una volta ha visto la sua guarito, ancora una volta egli si meravigliò molto, poi ordinò a scoprire il suo corpo e per riempire un grande calderone con piombo fuso e per lei immergere in esso. Quando hanno fatto in modo, ha chiesto al Signore di rendere questo un battesimo per lei. Il Signore mandò il suo angelo in forma di colomba. Immersi nel calderone bollente, pregava, "nel nome del padre e il figlio e lo Spirito Santo, un Dio Amen." Una voce dal cielo la chiamò e disse: "O Marina sono stati battezzati in acqua battesimale." Lei gioì grandemente, e coloro che erano presenti sentito quello che era successo al Santo. Molti di loro credettero, e il governatore ordinò di tagliare il collo e successivamente ordinato di tagliare Santa testa di St Marina. Il boia prese e andò fuori città, poi disse, "Mia signora Marina, vedere l'Angelo del Signore e con lui una corona di luce." Lei ha detto, "Vi chiedo di indugiare su di me fino a quando io ho pregato." Ha esteso le braccia e pregato con fervore. Poi disse il boia, "Fate quello che vi è stato ordinato di fare." Lei si inchinò al collo per il boia che lei ha detto, "Non ho potuto fare così." Il Santo disse, "Se tu non fai così, non avreste una quota nel Regno di Dio."

Quando ha sentito che cosa ha detto, egli prese la spada e tagliare il collo poi ha tagliato il suo collo anche mentre stava dicendo, "credo nel Dio della Marina St." Cadde accanto a lei e ha ricevuto la corona del martirio nel Regno dei cieli. Il Signore aveva manifestato dal suo corpo, molti segni e miracoli di guarigione.

Il suo corpo si trova attualmente nella Chiesa della signora Maria Vergine in Haret El-Roum. Può suo preghiere e l'intercessione di essere con noi e gloria a Dio per sempre. Amen.


Marina St
Della festa: 18 giugno

Santa Marina Vergine 18 giugno - lei fiorì in Bitinia nell'ottavo secolo e servito Dio sotto l'abitudine di un Monaco, con fervore straordinario. Suo meraviglioso umiltà, mansuetudine e pazienza sono celebrati nella vita dei padri del deserto. Ella morì circa la metà del VIII secolo. Le sue reliquie furono tradotte da Costantinopoli a Venezia nel 1230 e sono venerati lì in una chiesa che porta il suo nome. Lei è anche il Santo titolare della chiesa parrocchiale di Parigi, che sono menzionato dal celebre William di Parigi, nel 1228. In si conserva una parte delle sue reliquie, portato da Venezia. St Marina è commemorato nel Martirologio Romano e nel nuovo Breviario di Parigi il 18 giugno; e la festa della traduzione delle sue reliquie è tenuta a Venezia il 17 luglio.

 
Fonte: sito web della :

 

SITE MAP:HOMEPAGE,....CHURCH INFO,....LITURGY(MASS&SACRAMENTS),....HISTORY&CULTURE(EVENTS,CHURCH HISTORY,PHOTOGRAPHS),....History of St. ROCCO,.... CHURCH BULLETINS, ....FATHER ELIAS' PASTORS' LETTERS,