English
Italiano
Saint Francis of Paola, painting by Jean Bourdichon, 1507.

St. Francis of Paola
Feastday: April 2 (patron saint of boatmen, mariners and naval officers)

Francis was born at Paola, Italy and was educated at the Franciscan friary of San Marco there, and when fifteen became a hermit near Paola. In 1436, he and two companions began a community that is considered the foundation of the Minim Friars. He built a monastery where he had led his eremitical life some fifteen years later and set a Rule for his followers emphasizing penance, charity, and humility, and added to the three monastic vows, one of fasting and abstinence from meat; he also wrote a rule for tertiaries and nuns. He was credited with many miracles and had the gifts of prophesy and insight into men's hearts. The Order was approved by Pope Sixtus IV in 1474 with the name Hermits of St. Francis of Assisi (changed to Minim Friars in 1492). Francis established foundations in southern Italy and Sicily, and his fame was such that at the request of dying King Louis XI of France, Pope Sixtus II ordered him to France, as the King felt he could be cured by Francis. He was not, but was so comforted that Louis' son Charles VIII, became Francis' friend and endowed several monasteries for the Minims. Francis spent the rest of his life at the monastery of Plessis, France, which Charles built for him. Francis died there on April 2nd and was canonized in 1519. His feast day is April 2.

______________________________________

Saint Francis of Paola (or: Franciscus de Paula or Saint Francis the Fire Handler, March 27, 1416 – April 2, 1507) was an Italian mendicant friar and the founder of the Roman Catholic Order of the Minims.(...from Wikipedia)

Biography
He was born in Paola in Calabria, Italy, which at that time was part of the Kingdom of Naples. In his youth he was educated by the Franciscans in Paola. His parents were remarkable for the holiness of their lives: having remained childless for some years after their marriage, they had recourse to prayer and especially commended themselves to the intercession of St. Francis of Assisi. Three children were eventually born to them, the eldest of whom was Francis.

When still in the cradle, he suffered from a swelling which endangered the sight of one of his eyes. His parents again had recourse to Francis of Assisi and made a vow that their son should pass an entire year in the "little habit" of St Francis in one of the convents of his order, a not uncommon practice in the Middle Ages. The child was immediately cured.

From his early years Francis showed signs of extraordinary sanctity, and at the age of thirteen, being admonished by a vision of a Franciscan friar, he entered a convent of the Franciscan Order in order to fulfil the vow made by his parents. Here he gave great edification by his love of prayer and mortification, his profound humility, and his prompt obedience. At the completion of the year he went with his parents on a pilgrimage to Assisi, Rome, and other places of devotion. Returning to Paola, he selected a secluded cave on his father's estate and there lived in solitude; but later on he found an even more secluded cave on the sea coast. Here he remained alone for about six years giving himself to prayer and mortification.

According to a famous story, in the year 1464, he was refused passage by a boatman while trying to cross the Strait of Messina to Sicily. He reportedly laid his cloak on the water, tied one end to his staff as a sail, and sailed across the strait with his companions following in the boat.By 1436, he and two followers began a movement that would become the foundation of the Hermits of Saint Francis of Assisi, which would later be renamed as Minim Friars. Their name refers to their role as the "least of all the faithful".

Saint Francis of Paola, painting by Jean Bourdichon, 1507.In 1435 two companions joined him in his retreat, and to accommodate them Francis caused three cells and a chapel to be built: in this way the new order was begun. The number of his disciples gradually increased, and about 1454, with the permission of Pyrrhus, Archbishop of Cosenza, Francis built a large monastery and church. The building of this monastery was the occasion of a great outburst of enthusiasm and devotion on the part of the people towards Francis: even the nobles carried stones and joined in the work. Their devotion was increased by the many miracles which the saint wrought in answer to their prayers. The rule of life adopted by Francis and his religious was one of extraordinary severity. They observed perpetual abstinence and lived in great poverty, but the distinguishing mark of the order was humility. They were to seek to live unknown and hidden from the world. To express this character which he would have his disciples cultivate, Francis eventually obtained from the Holy See that they should be styled Minims, the least of all religious. In 1474 Sixtus IV gave him permission to write a rule for his community, and to assume the title of Hermits of St. Francis: this rule was formally approved by Alexander VI, who, however, changed their title into that of Minims. After the approbation of the order, Francis founded several new monasteries in Calabria and Sicily. He also established convents of nuns, and a third order for people living in the world, after the example of St. Francis of Assisi.

Francis became famous for miracles and was also renowned as prophet: he foretold the capture of Otranto by the Ottoman Turks in 1480, and its subsequent recovery by the King of Naples. He was no respecter of persons, whatever their rank or position. He rebuked the King of Naples for his ill-doing and in consequence suffered persecution. When Louis XI of France was in his last illness, he sent an embassy to Calabria to beg the saint to visit him. Francis refused to come until the pope ordered him to go. He then went to the king at Plessis-les-Tours and was with him at his death. Charles VIII, Louis's successor, was an admirer of the saint and during his reign kept him near the court and frequently consulted him. This king built a monastery for Minims at Plessis and another at Rome on the Pincian Hill. Francis also forcefully influenced many in the French church, particularly Jan Standonck, who founded the Collège de Montaigu along what he thought were Minimist lines. The regard in which Charles VIII held the saint was shared by Louis XII, who succeeded to the French throne in 1498. Francis was now eager to return to Italy, but the king would not permit him, not wishing to lose his counsels and direction. The last three months of his life he spent in entire solitude, preparing for death. On Holy Thursday he gathered his community around him and exhorted them especially to have mutual charity amongst themselves and to maintain the rigour of their life and in particular perpetual abstinence. The next day, Good Friday, he again called them together and gave them his last instructions and appointed a vicar-general. He then received the last sacraments and asked to have the Passion according to St. John read out to him, and whilst this was being read, he died on April 2, 1507, almost a week after his 91st birthday, in Plessis,

______________________________________

Veganism and compassion towards animals
He followed a vegan diet, not only free from animal flesh, but also from all animal derived foods, such as eggs and dairy products.[1] One of the vows of the order he founded was the abstinence from meat, fish, eggs, butter, cheese and milk.[2] There are several stories about his compassion for animals, and how he gave back life to animals that were killed to be eaten.[3]

______________________________________

Legacy and veneration
The Order of Minims does not seem at any time to have been very extensive, but they had houses in many countries. The definitive rule was approved in 1506 by Julius II, who also approved a rule for the nuns of the order.

In 1562, a mob of Huguenots in France broke open his tomb and found his body incorrupt. They dragged it forth, burned it and scattered the bones, which were recovered by Catholic faithful and distributed as relics to various churches of his order.

Pope Leo X canonized him in 1519. He is considered to be a patron saint of boatmen, mariners and naval officers. His liturgical feast day is celebrated by the universal Church on April 2, the day on which he died.

In 1963, Pope John XXIII designated him as the patron saint of Calabria.

References
1.^ Dr. Holly Roberts, Vegetarian Christian Saints, Anjeli Press, 2004, p. 146.
2.^ F. L. Cross (ed.), The Oxford Dictionary of the Christian Church, Oxford University Press, third edition, 1997, p. 1090.
3.^ Burns and Oates, The Church and Kindness to Animals, 1906, pp. 123-127.
Sources and external links
•FrancescoDiPaola.info , Official website
•Catholic-Forum.com, site on Francis of Paola
•Catholic.org, Online entry for Francis of Paola
•NewAdvent.org, His entry at the Catholic Encyclopedia
•Herbert Thurston, The Physical Phenomena of Mysticism, pp. 174–75
•SaintPetersBasilica.org, Founder Statue in St Peter's Basilica

[Source: http://www.catholic.org/saints/saint.php?saint_id=645]

http://www.marypages.com/FrancisofPaola.htm

 

SITE MAP:HOMEPAGE,....CHURCH/INFO,....LITURGY(MASS&SACRAMENTS),....HISTORY&CULTURE (EVENTS, saints & HISTORy, PHOTOGRAPHS),....History of St. ROCCO,.... CHURCH BULLETINS, ....FATHER ELIAS' PASTORS' LETTERS,

 

English
Italiano
Saint Francis of Paola, painting by Jean Bourdichon, 1507.

 

San Francesco di Paola
Della festa: 2 aprile

Francesco nacque a Paola, l'Italia e fu educato presso il convento francescano di San Marco e quando quindici diventò un eremita vicino Paola. Nel 1436, lui e i due compagni iniziarono una comunità che è considerata la Fondazione dei frati Minim. Ha costruito un monastero dove ebbe ha portato la sua vita eremitico circa quindici anni più tardi e impostare una regola per i suoi seguaci, sottolineando la penitenza, carità e umiltà e aggiunto i tre voti monastici, uno di digiuno e astinenza dalle carni; scrisse anche una regola per terziari e monache. Egli è stato accreditato con molti miracoli e aveva il dono della profezia e intuizione nei cuori degli uomini. L'ordine è stato approvato da Papa Sisto IV nel 1474 con il nome eremiti di San Francesco d'Assisi (cambiato in Minim frati nel 1492). Francis stabilito fondamenta in Italia meridionale e in Sicilia, e la sua fama era tale che su richiesta del morente re Luigi XI di Francia, Papa Sisto II ordinò alla Francia, come il re sentiva che egli poteva essere curato da Francesco. Egli non era, ma fu così consolato che figlio Louis' Carlo VIII, divenne amico di Francesco e dotato di numerosi monasteri per minimi. Francesco trascorse il resto della sua vita al monastero di Plessis, in Francia, che Charles costruito per lui. Francesco vi morì il 2 aprile e venne canonizzato nel 1519. La sua festa è 2 aprile.

San Francesco da Paola (o: Franciscus de Paula o San Francesco il gestore di fuoco, 27 marzo 1416 – 2 aprile 1507) fu un frate italiano di mendicante e fondatore dell'ordine dei minimi cattolica romana.(... .from Wikipedia)

Biografia
Era nato a Paola in Calabria, Italia, che a quel tempo era parte del Regno di Napoli. In gioventù fu educato dai francescani di Paola. I suoi genitori sono stati notevoli per la santità della loro vita: avendo rimase senza figli per alcuni anni dopo il loro matrimonio, fecero ricorso alla preghiera e soprattutto se stessi lodato all'intercessione di San Francesco d'Assisi. Tre bambini sono nati alla fine a loro, il maggiore dei quali era Francis.

Quando ancora in culla, soffriva di un gonfiore che la vista di uno dei suoi occhi in via di estinzione. I suoi genitori ancora una volta il ricorso a Francesco d'Assisi e fece un voto che il loro figlio deve passare un anno intero "abitudine poco" di San Francesco in uno dei conventi del suo ordine, una pratica non rara nel Medioevo. Il bambino è stato immediatamente guarito.

Dai suoi primi anni, Francis ha mostrato segni di santità straordinaria, e all'età di tredici anni, essere ammonito da una visione di un frate francescano, entrò un convento dell'ordine francescano per adempiere il voto fatto dai suoi genitori. Qui egli ha dato grande edificazione dal suo amore di preghiera e mortificazione, sua profonda umiltà e sua obbedienza pronta. Al completamento dell'anno andò con i suoi genitori in pellegrinaggio ad Assisi, Roma e altri luoghi della devozione. Tornato a Paola, selezionato una caverna isolata nella tenuta di suo padre e ci ha vissuto in solitudine; ma più tardi si trovò una grotta ancor più appartata sulla costa del Mar. Qui rimase da sola per circa sei anni di darsi alla preghiera e alla mortificazione.

Secondo ad un famoso racconto, nell'anno 1464, è stato rifiutato passaggio da un barcaiolo mentre tentava di attraversare lo stretto di Messina in Sicilia. Secondo quanto riferito suo mantello sull'acqua di cui, legato a un'estremità al suo personale come una vela e navigato attraverso lo stretto con i suoi compagni in seguito nella barca.

1436, Lui e i due seguaci ha iniziato un movimento che sarebbe diventata la fondazione di eremiti di San Francesco d'Assisi, che più tardi sarebbe essere rinominato come frati Minim. Il loro nome si riferisce al loro ruolo di "almeno di tutti i fedeli".

San Francesco da Paola, dipinto di Jean Bourdichon, 1507.In 1435 due compagni lo raggiunse nel suo ritiro e per ospitarli Francis causato tre celle ed essere costruita una cappella: in questo modo è stato avviato il nuovo ordine. Il numero dei suoi discepoli gradualmente aumentato, e circa 1454, con il permesso di Pirro, arcivescovo di Cosenza, Francis costruito un grande monastero e la Chiesa. La costruzione di questo monastero è stata l'occasione di una grande esplosione di entusiasmo e di devozione da parte di persone verso Francis: anche i nobili portato pietre e si unirono nel lavoro. La loro devozione è stata aumentata da molti miracoli che il Santo battuto in risposta alle loro preghiere. La norma di vita adottato da Francesco e i suoi religiosi era uno di straordinaria gravità. Hanno osservato l'astinenza perpetuo e vissuto in grande povertà, ma il segno distintivo dell'ordine era umiltà. Essi dovevano cercare di vivere sconosciuto e nascosto dal mondo. Per esprimere questo personaggio che avrebbe avuto suoi discepoli coltivare, Francesco ottiene alla fine della Santa sede che dovrebbe essere disegnate minimi, meno di tutti religiose. Nel 1474 Sisto IV gli diede il permesso di scrivere una regola per la sua comunità e di assumere il titolo di eremiti di San Francesco: questa regola è stato formalmente approvata da Alessandro VI, che, tuttavia, ha cambiato il titolo in quella di minime. Dopo l'approvazione dell'ordine, Francis fondò numerosi nuovi monasteri in Calabria e Sicilia. Egli ha anche stabilito conventi di suore e un terzo di ordinamento delle persone che vivono nel mondo, dopo l'esempio di San Francesco d'Assisi.

Francis divenne famoso per i miracoli e fu anche rinomati come profeta: egli predisse la cattura di Otranto dagli ottomani nel 1480 e la sua successiva ripresa del re di Napoli. Egli è stato non rispettare delle persone, qualunque loro rango o posizione. Egli rimproverò il re di Napoli per la sua persecuzione mal-facendo e di conseguenza subito. Quando Luigi XI di Francia era nella sua ultima malattia, inviò un'ambasciata in Calabria a mendicare il Santo a fargli visita. Francesco ha rifiutato di venire fino a quando il Papa ordinò di andare. Quindi è andato al re a Plessis-les-Tours e fu con lui alla sua morte. Carlo VIII, successore di Louis, era un ammiratore del Santo e durante il suo regno, lo teneva vicino alla Corte e frequentemente consultata lui. Questo re costruito un monastero per minime a Plessis e un altro a Roma sul Pincio. Francesco anche con forza influenzato molti nella Chiesa francese, particolarmente Jan Standonck, che ha fondato il Collège de Montaigu lungo quello che lui pensava che erano Minimist linee. La considerazione in cui Carlo VIII tenutosi il Santo fu condivisa da Luigi XII, che gli succedette al trono di Francia nel 1498. Francis ora era impaziente di tornare in Italia, ma il re non avrebbe permesso a lui, non volendo perdere i suoi consigli e la direzione. Ultimi tre mesi della sua vita egli trascorse in solitudine intero, preparando per la morte. Il giovedì santo raccolto la sua comunità intorno a lui e li soprattutto per avere carità reciproca tra di loro e per mantenere il rigore della loro vita e in particolare perpetuo astinenza esortava. Il giorno dopo, venerdì Santo, lui ancora una volta li chiamavano insieme e ha dato loro il suoi ultimi istruzioni e nominato un vicario generale. Poi ha ricevuto gli ultimi sacramenti e ha chiesto di avere la passione secondo San Giovanni leggere a lui, e mentre questo è stata letta, è morto il 2 aprile 1507, quasi una settimana dopo il suo compleanno 91a, in Plessis,

Veganismo e compassione verso gli animali
Ha seguito una dieta vegana, non solo libera dalla carne degli animali, ma anche da cibi derivati tutti animali, come le uova e latticini.[1] Uno dei voti dell'ordine fondò fu l'astinenza dalla carne, pesce, uova, burro, formaggio e latte.[2] Esistono diverse storie sulla sua compassione per gli animali, e come ha dato indietro la vita agli animali che sono stati uccisi per essere mangiato.[3]

Eredità e venerazione
Ordine dei minimi non sembra in qualsiasi momento di essere stato molto vasto, ma avevano case in molti paesi. La regola definitiva fu approvata nel 1506 da Giulio II, che ha anche approvato una regola per le monache dell'ordine.

Nel 1562, una folla di ugonotti in Francia ha rotto aperto la sua tomba e trovato il suo corpo incorrotto. Essi si trascinò via, bruciò e disperse le ossa, che sono state recuperate da fedeli cattolici e distribuite come reliquie di varie chiese del suo ordine.

Papa Leone X lui Canonizzato nel 1519. Egli è considerato un santo patrono dei barcaioli, marinai e ufficiali navali. La sua festa liturgica è celebrata dalla Chiesa universale il 2 aprile, il giorno in cui morì.

Nel 1963, Papa Giovanni XXIII lui designato come patrono della Calabria.

Riferimenti
1. ^ Dr. Holly Roberts, vegetariana Christian Santi, Anjeli Press, 2004, p. 146.
2. ^ F. l. Croce (ed.), The Oxford Dictionary of the Christian Church, Oxford University Press, terza edizione, 1997, p. 1090.
3. ^ Burns e Oates, la Chiesa e la gentilezza verso gli animali, 1906, pp. 123-127.
Fonti e collegamenti esterni
•FrancescoDiPaola.info, sito ufficiale
•Catholic-Forum.com, sito su Francesco di Paola
•Catholic.org, voce online per Francesco di Paola
•NewAdvent.org, la sua voce a Catholic Encyclopedia
•Herbert Thurston, I fenomeni fisici del misticismo, pp 174–75
•SaintPetersBasilica.org, statua del fondatore nella Basilica di San Pietro


[fonte sito della web: http://www.catholic.org/saints/saint.php?saint_id=645]

http://www.marypages.com/FrancisofPaola.htm

 

SITE MAP:HOMEPAGE,....CHURCH/INFO,....LITURGY(MASS&SACRAMENTS),....HISTORY&CULTURE (EVENTS, saints & HISTORy, PHOTOGRAPHS),....History of St. ROCCO,.... CHURCH BULLETINS, ....FATHER ELIAS' PASTORS' LETTERS,