English
Italiano

Honoring the Blessed Virgin Mary

"All creatures, the assembly of Angels and

the human race rejoice in You, O Blessed One."

From the early times of Christianity, the Blessed Virgin Mary, because of Her great virtues, Her help to the needy, and Her preeminent role in God's plan for the salvation of mankind, held a distinct position of admiration and love among Christians.

The honoring of the Holy Virgin began from the time when the Archangel Gabriel greeted Her with the words: "Rejoice, O Blessed One, the Lord is with Thee! Blessed art Thou among women!" announcing to Her the mystery of the conception of the Son of God. A few days later with the words "Blessed is the Fruit of Thy womb," the righteous Elizabeth saluted the pure Virgin. St. Luke explains in his Gospel that the Holy Spirit revealed to Elizabeth that Mary had become the Mother of the Lord, the promised Savior of mankind (Luke 1:28-42).

The Orthodox Church expresses reverence toward the Blessed Virgin by the many feast days commemorating the various events in Her life. In prayers the Virgin Mary is called Theotokos, which in Greek means the Mother of God, since the One Who was born from Her was at the time of conception and always will be the true God.

Many Christian preachers and poets composed prayers, songs of praise (called Akathists) (from the Greek, meaning not-sitting) and inspirational sermons in honor of the Virgin Mary. With all this reverence for the Blessed Virgin Mary, Theotokos, it is consoling and enlightening to learn how she lived, how she prepared herself, and how she blossomed to such a spiritual height as to become the receptacle for the incarnate Word of God.

Several prophecies of the Old Testament foretold of the incarnation of the Son of God and of the blessed Woman who would become a tool for the salvation of mankind. The very first promise concerning the Redeemer, heard by our fallen ancestors Adam and Eve, contained a prophecy about a special Woman. God said to the devil: "I shall put enmity between thee and the Woman, and between thy seed and Her Seed" (Genesis 3:15). It should be noted that during the time of the Old Testament the progeny were always called the seed or descendent of a male parent. Only here is the Redeemer-to-Come referred to as the Seed of the Woman, and this was the first indication that He would have no human father. Many centuries afterward the prophet Isaiah added important details to this first prophecy of Genesis. He said that the Woman, Who will give birth to the Messiah-Emmanuel, will be a virgin. "God Himself shall give you a sign," explained the prophet Isaiah to the disbelieving descendants of king David, — "the Virgin shall accept into her womb and bear a Son, and shall name Him Emmanuel, which means: God is with us" (Isaiah 7:14). Even though the word "Virgin" did not seem right to the ancient Hebrews, since a birth without fail conjectured conjugal cohabitation, they did not dare to substitute another more "appropriate" word, for example, "woman." Another important message in the prophecy of Isaiah about the coming Messiah is that He will be God Himself. Hence the title Theotokos — "birth-giver of God" — given to the Virgin Mary by the ancient Church.

The Life of the Virgin Mary

As we know from early Christian writings, the Apostle Luke the Evangelist personally knew the Virgin Mary and based several chapters of His Gospel on Her recollections. He even quoted Her exact words several times. He was a physician and an artist, and because of his affection for Her, he painted Her portrait, from which later icon painters made copies.

The Birth of the Most Holy Virgin Mary. As time drew near for the Redeemer of the world to be born, there lived in the town of Nazareth, in Galilee, a man by the name of Joachim with his wife Anna. Joachim was a direct descendant of King David but lived a very modest and simple life. Both he and his wife were God-fearing people and were known for their humility and compassion. They never had children and, being very aged, had little chance at having any. However, not willing to despair, they continued to ask God to send them a child. They even made a vow that if they had an infant, they would dedicate that child to the service of God. At that time, to be childless meant to be punished by God for sins. Childlessness was especially difficult for Joachim since, according to prophecy, the Messiah-Christ was to be born into his family line. Owing to their patience and faith, the Lord finally sent them a great joy: Anna had a daughter. The newborn child was given the name of Mary, which means in Hebrew "Mistress-Hope."

Presentation to the Temple. When the Virgin Mary became three years old, Her God-fearing parents prepared themselves to carry out their vow: they took Her to the temple in Jerusalem in order to consecrate Her to God. Mary was left to stay at the temple, in a special school for girls. There She, with the other maidens, was taught the Law of God as well as handiwork. She prayed and read the Scriptures. The Blessed Virgin lived at the temple for approximately eleven years and grew up to be deeply pious and obedient to Him, as well as very modest and industrious. Willing only to serve God, She gave a vow to never marry and to remain forever a virgin.

The Holy Virgin Mary at Joseph's. Since Joachim and Anna were in advanced old age, they did not live for long after Her presentation to the temple, and the Virgin Mary was left an orphan. When She reached Her fourteenth birthday, according to the law, She could no longer stay at the temple and had to wed. The High Priest, being aware of Her vow but reluctant to violate the law of marriage, formally betrothed Her to a distant relative of Hers, the widowed octogenarian Joseph, who promised to care for her and protect her virginity. Joseph lived in the town of Nazareth and also came from the lineage of King David. He was not a wealthy man and worked as a carpenter. Joseph had children from his first marriage: Judah, Simon, James (the Lesser) and Joses (Matthew 13:55), whom the Gospels refer to as "brethren" of Jesus. The Virgin Mary led as modest and solitary a life in the home of Joseph as She did in the temple.

The Annunciation. During Her first year in the house of Joseph, about six months after the appearance of the Angel Gabriel to Zacharias (see Luke 1:8-25), as the birth of the prophet John the Baptist was approaching, the forenamed Angel was sent by God into the town of Nazareth to the Holy Virgin with the joyous news that the Lord had chosen Her to become the Mother of the Savior of the world. The Angel, having appeared, told Her, "Rejoice, O Blessed One! (literally, "filled with grace") The Lord is with Thee! Blessed art Thou amongst women." Mary was puzzled by the words of the Angel and unsure what this greeting was supposed to mean. The Angel continued by saying to Her: "Fear not, Mary, for Thou hast found favor with God. And therefore, Thou wilt bear a Son and shalt name Him Jesus. He shall be great and shall be known as the Son of the Most-high, and to His Kingdom there shall be no end." Still puzzled, Mary asked the Angel: "How can that be, since I know not a man?" The Angel replied that this would be accomplished by the power of the omnipotent God: "The Holy Spirit shall come upon Thee, and the power of the Most-high shall overshadow Thee; therefore, accordingly, that Holy One which shall be born of Thee shall be called the Son of God. Your relative, Elizabeth, not having had any offspring till her very old age, shall soon give birth to a son; for with God nothing shall be impossible." Then Mary humbly answered, "Behold the handmaid of the Lord; be it unto me according to thy word" (Luke 1:26-38). After this reply the Holy Spirit descended upon Mary, and She conceived the Word of God. Thus, in the most modest circumstances happened the greatest miracle in the life of mankind! Here the Infinite joined the finite; the Light, unapproachable to Angels, descended into the Virgin's womb!

In discussing this Angelic appearance, the Fathers of the Church underline the wisdom of the young Mary. She was careful not to accept Gabriel's message in haste, remembering what happened to Eve when she believed the serpent. Although God decided to make the Virgin Mary the Mother of the Savior, He wanted Her voluntary consent because He never overpowers or disregards the gift of free will that He gave us.

Visiting the righteous Elizabeth. Having heard that her relative Elizabeth, the wife of the priest Zacharias, would soon bear a son, Mary hastened to visit her. On entering the house, She saluted Elizabeth. Upon hearing Mary's voice, Elizabeth, being filled with the Holy Spirit, recognized Mary to be worthy to become the Mother of the Lord. She cried out aloud and said: "Blessed art Thou among women, and Blessed is the Fruit of Thy womb! And from whence is such happiness for me, that the Mother of my Lord should come to me?"

The Virgin Mary, in answer to Elizabeth's greeting, glorified God with the following words: "My soul doth magnify the Lord, and my spirit hath rejoiced in God my savior. For He hath regarded the low estate of His handmaiden: for behold from henceforth all generations shall call me blessed. For He that is mighty hath done to me great things; and Holy is His name. And His mercy is on them that fear him from generation to generation" (Luke 1:46-50). Mary stayed with Elizabeth for about three months and then returned to Nazareth.

When the righteous, aged Joseph learned that Mary was expecting a child, he was scandalized, assuming that something had gone very wrong. Jewish law required unfaithful wives to be mercilessly stoned. But God revealed to Joseph not to be afraid of what had happened and to be kind to Mary. The Angel of God appeared to Joseph in his sleep and told him that Mary would bear a Son through the action of the Holy Spirit, just as the Lord God had predicted through the prophet Isaiah (Is 7:14) and the Angel commanded Joseph to give Him the name "Jesus" Savior — because He shall save people from their sins.

The subsequent Evangelical narratives mention the Virgin Mary in conjunction with the events in the life of Her Son, our Lord Jesus Christ. Thus, they speak of Her in connection with the birth of Christ in Bethlehem, then His circumcision, the worship of the Magi, the offering brought to the temple on the 40th day, the flight into Egypt, settling in Nazareth, traveling to Jerusalem for the feast of Passover when He reached His twelfth birthday, and so forth. We will not dwell on those events here. It should be noted that though the Evangelical references to the Virgin Mary are concise, they give the reader a clear comprehension of Her great moral eminence: Her humility, great faith, patience, courage, obedience to God, love and dedication to Him, and devotion to Her Divine Son. From these incidental but characteristic references we see why, in the words of the Angel, She became worthy "to attain favor from God."

The first miracle performed by Jesus Christ, at the wedding feast in Cana of Galilee, gives us an insight into the great kindness of His Mother and into Her influence on Her Son. These qualities made Her a powerful intercessor for all Christians, especially for those who suffer or are oppressed. Having noticed a shortage of wine at the wedding feast, the Blessed Virgin drew the attention of Her Son to that fact, and though the Lord answered Her cryptically "What is it to Me and You Woman? My hour has not yet come," She was not discouraged by this rebuke, being sure that Her Son would not ignore Her plea. She told the servants: "Whatever He tells you, do this." As can be seen from this forewarning to the servants, this undertaking would come to a favorable end.

Indeed, Her intercession drew divine intervention to an event in the life of a poor, little-known family. Thus happened the first miracle of Jesus, after which "His disciples believed in Him" (John 2:11).

The Gospels depict the Mother of God as having constant concern for Her Son, following Him in His journeys, always ready to help Him at any time, caring for His well-being and tranquility at home, which He always refused to take advantage of. Finally, we see Her standing in indescribable grief by the Cross of Her Crucified Son, hearing His final words and commandments, entrusting Her care to His beloved pupil. Not a word of reproach or despair left Her lips. She conceded all to the will of God. This was the time of Her supreme greatness.

Again, briefly, there is mention of the Virgin Mary in the Acts of the Holy Apostles when, upon Her as well as the Apostles, on the day of Pentecost, the Holy Spirit descended in the form of fiery tongues. After that, according to tradition, She lived some 10 to 20 years. Fulfilling the Lord's will, the Apostle John the Theologian, author of the fourth Gospel, took Her into his home, and with great love, as if being Her own son, he cared for Her till Her very end. When the Christian faith spread to other countries, many Christians came from far off countries to see and hear Her. From that time the Most Holy Virgin Mary became a mother to all of Christ's pupils and a high example of virtue.

The Dormition (called the Assumption by the Roman-Catholic church). Once, as the Holy Virgin prayed on the Mount of Olives (near Jerusalem), the Angel Gabriel appeared to Her, as he had the first time in Nazareth, holding in his hand a branch with a white flower from Paradise, and announced to Her that in three days Her earthly life would come to an end and that the Lord would take Her to Him. The Lord arranged it so that toward that time the Apostles congregated in Jerusalem from the many parts of the world where they were preaching. At the hour of Her end, a bright light illuminated the room in which the Virgin Mary was lying. The Lord Jesus Christ Himself, surrounded by Angels, appeared and received Her most pure soul. The Apostles buried Her holy body, according to Her wish, at the foot of the Mount of Olives in the Garden of Gethsemane, in the cave where reposed the bodies of her parents and of the righteous Joseph. During the burial, many miracles came to pass. By touching the bier of the Mother of God, the blind regained their sight, demons were exorcised, and many diseases were cured.

Three days after the burial of the Theotokos, there arrived belatedly the Apostle Thomas, who had missed the burial. He was very distraught at not having paid his last respects to the Mother of Jesus and wished to see Her body for the last time. When the cave in which the Virgin Mary was buried was opened, Her body was not found, but only Her burial clothes. The Apostles returned to their home in amazement. In the evening during their prayers, they heard Angels singing. Glancing upward, the Apostles saw the Most Holy Virgin surrounded by Angels, in radiant heavenly glory. She said to the Apostles: "Rejoice! I am with you for all the days and nights."

She has been fulfilling this promise to help and defend Christians to the present day, having become our heavenly Mother. For Her great love and all-powerful help, Christians always have honored Her and turned to Her for help, appealing to Her as the "Fervent intercessor for the Christian race, the Joy of all those who grieve, Who did not abandon us after Her Dormition." From these earliest times, following the example of the prophet Isaiah and the righteous Elizabeth, all Christians began to address Her as the Mother of God or Theotokos, and this title was confirmed during the Third Ecumenical Council (431 AD) in Ephesus.

The Most Holy Virgin Mary serves as great example to all those who are striving for perfection. She was the first who decided to dedicate Her whole life to God and who showed that voluntary virginity is higher than wedded life. From the first centuries, in emulating Her and Her Son and other prophets and apostles, many Christians began to pass their life in virginity, prayer, fasting, meditation and contemplation. Thus, the monastic life arose, and there appeared many monasteries which became sources of inspiration for a pious life and spiritual wisdom. Unfortunately, the present ungodly world does not appreciate and even sometimes ridicules the advancement of virginity, disregarding the words of the Lord: "For there are eunuchs who were born thus from their mother's womb, and there are eunuchs who were made eunuchs by men, and there are eunuchs who have made themselves eunuchs (virgins) for the kingdom of heaven's sake." To this the Lord added this very unambiguous directive: "He who is able to accept it, let him accept it" (Matthew 19:12).

In reviewing the earthly life of the Theotokos, it is essential to emphasize that, just as at the moment of Her greatest glory, when She was chosen to become the Mother of the Savior, as well as at the hour of Her greatest grief, by the prophecy of the righteous Simon, as She stood at the foot of the Cross when "a weapon pierced Her soul," She displayed complete self-control and faith in God. In all events, big or small, She invariably manifested the strength and beauty of Her virtues: humility, perseverance, patience, courage, hope in the Lord and unbounded love for Him! That is why we Christians hold Her in such high esteem and want to emulate Her.

Contemporary Apparitions of the Mother of God

From the very first days after Her Dormition to the present time, the Most Holy Virgin has been giving succor to Christians. This belief is substantiated by accounts of Her appearances and especially by the multitude of miracles performed by Her icons. We shall mention here some of Her apparitions and miraculous icons.

Protection of the Holy Virgin. This feast was established in remembrance of Her apparition during the siege of Constantinople [Istanbul] in the middle of the 9th century. The Slavs [Variags], at that time pagans surrounded the city of Constantinople by sea and land with a huge army. Christians inside the city rushed to their churches with prayers for divine help. A beggar in the city, Saint Andrew the Fool-for-Christ's-sake, was in the church of Vlahern praying all night with many other Christians. In the fourth hour of the night, the Saint saw a majestic Woman, the Virgin Mary, coming forth above the royal gates (in the middle of the sanctuary) accompanied by John the Baptist, John the Theologian, and many saints, some preceding and some following Her, singing hymns and praying. Saint Andrew approached his pupil Epiphanius and asked if he also saw the Queen of the world. "I see Her and tremble," answered the latter. And while they looked, She stood above of the sanctuary and prayed for a long time.

Then the Virgin Mary removed Her veil and spread it over the church and the city. Saint Andrew told the people about this apparition of the Holy Virgin. Encouraged, they made a procession along the walls of the city and submerged in the sea an icon of the Virgin Mary. A few hours afterward a great storm arose and destroyed most of the enemy ships. The Slavs who survived retreated, and the town was saved. From that time many Slavs started to convert to Christianity. Saint Andrew by birth was also a Slav. Perhaps explains why Russians so greatly honor this appearance of the Mother of God to him and dedicate to this miracle the feast of the Protection of the Holy Virgin, which is celebrated each year on October 1/14.

The information that follows regarding other appearances of the Mother of God is drawn from foreign publications. Our Church has not as yet voiced its opinion on these events, and we cite them here simply as supplemental information.

Fatima, Portugal. On March 13, 1917, not long before the revolution in Russia, the Virgin Mary, surrounded by a radiance, appeared in Fatima, Portugal, to three shepherd children. For several months She continued to appear to the children, and at one of Her appearances five to eighteen thousand people convened from all parts of Portugal. An unforgettable miracle occurred when, after a torrential rain, unexpectedly there came an unusual light, and in an instant the people's soaked clothes became dry. The Virgin Mary was summoning the people to prayer and foretold the forthcoming conversion of Russia from godlessness to faith in God. The Roman Catholic Church later interpreted Her words as foretelling the conversion of Russia to Catholicism. However, this was not what the Virgin said. Now, as the Russian people turn back to God and to their Orthodox faith, we are witnessing the fulfillment of this prophecy.

Egypt. For more than a year from April 2, 1968, the Virgin Mary appeared in Zeitun, a suburb of Cairo, above a church dedicated to Her name. Her appearances, which usually occurred between midnight and five in the morning, attracted a multitude of worshipers. The Mother of God was surrounded by radiance as bright as the sun, and around Her there hovered white doves. Soon all of Egypt heard of the appearances of the Mother of God, and the government became concerned that these public gatherings at the site of Her appearances should proceed in an orderly fashion. The local papers wrote in Arabic about these apparitions of the Holy Virgin, and several press-conferences were held about them, during which people shared their impressions regarding what they had heard from Her. The Mother of God also visited individuals in the suburbs of Cairo, such as the Coptic patriarch who was skeptical of Her appearing to the people. During the appearances of the Mother of God there occurred many cures that were confirmed by local doctors.

The Washington Post on July 5th, 1968, wrote of additional appearances of the Theotokos over the Church of St. Damian, in the industrial area of Terra Gulaki, north of Cairo. The Virgin Mary was seen holding the infant Jesus in Her arms, and accompanying Her were several saints, among them St. Damian. As elsewhere, Her appearances were accompanied by many cures of incurable diseases: blindness, kidney and heart diseases and many others.

Medjugorje, Yugoslavia. From June of 1981 the Virgin Mary started to appear on a hill in Medjugorje. At these appearances there sometimes congregated as many as ten thousand people. Many saw Her surrounded by unearthly radiance. Then the appearances to the public stopped, and the Blessed Virgin began to appear regularly to six young people, speaking to them. Italian and other newspapers described these events, and Medjugorje became a place of constant pilgrimage by the faithful from all parts of the world. Our Lady slowly disclosed to the young people 10 mysteries, which they must impart to church representatives in due course. The Holy Virgin promised that on the third day after revealing Her last mystery She will leave a visible "sign" for the faithful. Representatives of the medical world and other highly-respectable people testify that the young people who have been seeing the Blessed Virgin were absolutely normal, and that their outward reactions to these appearances were natural. Often, the Virgin Mary, while weeping, told the young people of the necessity to establish peace on the earth: "Peace, peace! The earth will not be saved until peace is established over it. It will happen only when people find God. The Lord means life. Those who have sound belief in Him will attain life and peace… Christians have forgotten prayer and fasting." It is interesting to note that in Medjugorje, where atheism had predominated and where there were a lot of communist party members, most of the Medjugorjians became believers and renounced communism. Also in conjunction with the apparitions of the Mother of God in Medjugorje, there occurred many miraculous cures.

Lvov, Ukraine. At Easter 1985 in the town of Lvov, during the celebration of the Liturgy by the Metropolitan John at the Cathedral of the Holy Virgin Mary, in view of a great throng of faithful there suddenly appeared through the window pane a cloud as bright as a ray of sunlight. It slowly took the shape of a human form, and all acknowledged it to be the Holy Virgin. In a spiritual impulse, the people started to pray aloud and call upon Her for help. People standing outside also saw in the window the image of the Holy Virgin Mary and tried to enter and prayed aloud. The throng kept increasing as news of the miracle spread with the speed of lightning. All efforts of the militia to disperse those praying were in vain. People started to come from Kiev, the Pochayevskaya Lavra, Moscow, Tbilisi and other towns. The governor of Lvov requested that Moscow send some experts to investigate what was going on. The scholars began to argue that there were no miracles so that the people should disperse. Suddenly the Blessed Virgin spoke: "Pray; repent from your sins, since there is little time left …" After this She cured many cripples and sick. The vision of the Virgin Mary and the cures continued for three and a half weeks, and She spoke much on the salvation of mankind, as the people remained there day and night.

Some Miraculous Icons of the Blessed Virgin Mary

It is customary to name the miraculous icons of the Virgin Mary according to the towns in which they originated.

The Vladimirskaya Icon is one of the most ancient miraculous icons of the Mother of God. In the middle of the 5th century the Icon was transported from Jerusalem to Constantinople, and in the middle of the 12th century it was sent by the patriarch to Kiev, to the Grand Duke Yury Dolgoruky, and was placed in the Dievichy monastery in Vyshgorod. In 1155 Prince Andrew of Vyshgorod, when traveling to the North, took with him the miraculous Icon of the Blessed Virgin. On the way, there were held short divine services praising the Lord (Te Deums), and miracles occurred. On the banks of the Klyazma river the steeds carrying the Icon could not move. The prince called that place Bogolubov, that is, Beloved by God, and built there two stone churches, into one of which the Icon was placed. On September 21, 1160, the Icon was transferred into the church at Vladimir, and from then on it has been known as the "Vladimirskaya." Since 1395 the Icon has been located in the Uspensky Cathedral in Moscow, to the left of the royal gates. The Icon became famous due to many miracles performed. Before this Icon Russian tsars were anointed as rulers, and metropolitans were appointed. The feast day of the Icon is celebrated on August 26/September 8, as well as on May 21/June 3 in honor of the liberation of Moscow in 1521 from its bondage to the Crimean Khan.

The Icon of Kazan. In 1579, a nine-year-old girl by the name of Matrona, whose parents' house burned down during the 1579 fire in Kazan, saw in a dream the image of the Blessed Virgin Mary and heard a voice commanding her to retrieve a holy Icon hidden in the ashes of the burned house. The holy Icon was discovered wrapped in an old cloth under the stove, where it was buried, most likely during the rule of the Tartars when Christians were forced to conceal their faith. The holy Icon was triumphantly transported to the nearest church, the Church of St. Nicholas, and later to the Cathedral of the Annunciation, where it received renown for curing the blind. A copy was made of the Icon and sent to the tsar, Ivan the Terrible. In honor of its arrival, a special feast day was established on the July 8/21.

The Icon of Znamenia, which means "The Sign," also known as the Icon of Kursk. It was found on September 8, 1295, by a hunter at the root of a tree on the bank of the Tuskor River in the province of Kursk. When he took the Icon in his hands, a spring of water came from under the tree. The hunter built a chapel near the tree and placed the Icon therein. From that time the Icon began to perform many miracles. In 1383 the Tartars of the Crimea, devastating the province, cut the Icon into two parts and threw them into opposite directions. They took as prisoner the priest Bogolyub, who performed the services in the chapel. Having been redeemed by the envoys of the Grand Duke of Moscow, Bogolyub found the split pieces of the Icon, joined them, and miraculously they grew together. In 1597 the Icon was brought to Moscow by the will of Tsar Feodor Ioannovich. In view of the return of the holy relic, a monastery was founded which was given the name of the Root Hermitage. Since the time of Tsar Feodor Ioannovich, the Icon has been encased in a cypress board, with the portrayal of the Lord Sabaoth above and of Prophets on the sides.

In 1612 the Icon miraculously saved Kursk from being captured by the Poles. The grateful inhabitants built the monastery of Znamenie, into which the Icon was brought every year and stayed from the 12th of September until the Friday of the 9th week of Easter. The rest of the time it remained at the Hermitage.

On March 7, 1898 the Icon remained unharmed during an attempt by revolutionaries to blow it up in the cathedral of the Znamensky monastery. After midnight a bomb placed under the Icon went off with a terrible noise. Everything around was torn apart and scattered. Only the Icon remained intact. During the revolution the Icon was also stolen in April of 1918, but was miraculously found in a well several months later. Finally the Icon was taken from Russia in 1920 by Bishop Theophan of Kursk and placed in Holy Trinity Church in Belgrade, Yugoslavia. This Holy Image rendered great assistance when Belgrade was bombarded during the Second World War. Bombs never fell on the houses visited by the Icon, although they destroyed the surrounding areas. Presently the Icon resides in the Znamenia Cathedral in New York City, though from time to time it is taken to different temples of the Russian Orthodox Church Abroad for adoration. Every year numerous healings continue to flow from this Holy Icon.

The Weeping Icons. During the past 100 to 150 years there have appeared several Icons of the Blessed Virgin Mary with flowing tears. These miraculous events most probably point to the grief the Virgin Mary feels toward mankind at the approach of the antichrist.

In February of 1854, in the Romanian Orthodox monastery of Sokol, one of the Icons of the Blessed Virgin Mary began to weep. This miracle coincided with the Crimean war in Russia and drew thousands of pilgrims daily. The weeping sometimes occurred every day, and sometimes at intervals of 2 to 3 days.

In March of 1960, a lithograph of the Icon of the Virgin Mary, known as that of the "Passion," that belonged to a Greek Orthodox family from Long Island, New York, began to weep. When the Icon was transported to the Cathedral of St. Paul, white doves hovered above the Icon. The paper on which the Icon was imprinted became wrinkled from the copious flow of the tears. At times the tears appeared bloody, and pious pilgrims pressed pieces of cotton to the Icon to take home and apply to the ill. Shortly afterward a lithograph of the Icon of the Blessed Virgin Mary of Iveron that belonged to another Greek Orthodox family in that same area also began to flow tears. These two weeping Icons drew a great number of praying people, and both local and foreign papers have described the great number of miracles emanating from them. One of the Icons has been examined by scientists in order to determine the origin of this fountain of tears, and scholars at the University of British Columbia confirmed the fact that the tears did flow but could not explain this from a scientific point of view (Orthodox Life, 1960, n. 8, p. 8).

On December 6, 1986, the Icon of the Blessed Virgin Mary on the altar screen in the Albanian Church of St. Nicholas the Complaisant, in Chicago, began to weep. This miracle has been attracting up to five thousand people to the church who wished to see this miraculous Icon with their own eyes. The weeping Icon was painted 23 years ago by a Manhattan painter by the name of Constantine Yussis. A specially gathered committee confirmed that "there could be no explanation of this enigma."

The Myrrh-Pouring Icon. An Orthodox Chilean by the name of Joseph (Jose), who had been living on Mount Athos since 1981, saw in a monastery a copy of the Iveron Icon of the Blessed Virgin Mary and wished to own it. At first he received a refusal; then unexpectedly the abbot handed the image over to him with the words: "Take it, this Icon must go with you!" Joseph brought the Icon to Montreal. On November 24, 1982, at 3 o'clock in the morning, Joseph's room was filled with a wondrous fragrance: on the surface of the Icon appeared drops of wondrously fragrant myrrh. The Archbishop Vitaly of Canada, now Metropolitan and Chief Hierarch of the Russian Church Abroad, offered to bring the Icon to the Russian cathedral in Montreal. Since then the Icon has Russian Orthodox churches in several countries. Sometimes during services attended by multitudes, the myrrh appeared not only on the icon itself, but on the outer surface of the glass, before the eyes of those praying, and even starting to drip on the floor, filling the church with a wondrous fragrance. It is remarkable that each year during Passion Week the Holy myrrh would stop flowing from the Icon and then resume its flow after Easter. The Icon was responsible for many wondrous cures.

Tragically, on October 31, 1997 while in Athens, Greece, Joseph was murdered and the icon mysteriously disappeared. A copy of this icon resides in St. John the Baptist Cathedral in Washington, DC.

It is impossible to enumerate here all the miraculous icons of the Blessed Virgin Mary. After the revolution in Russia many ancient

cons began to restore themselves (become shining, as if newly painted). On occasion, in front of a person's eyes, old and dark icons have lightened as if new. There are thousands of such self-restored icons. The faithful saw in these miracles signs of the forthcoming spiritual revival in Russia.

Miracles and apparitions do not occur without cause. Most likely the miraculous apparitions of the Virgin Mary are meant to awaken our faith in God and a sense of repentance. Unfortunately, many in our day have become deaf to spiritual subjects, are turning their back to God, and choose a pagan way of life. But we, Orthodox Christians, should always remember our Heavenly Mother, our Intercessor at the Lord's Altar, and ask Her guidance and protection. O most holy Theotokos, save us!

Prayers to the Virgin Mary

Virgin Mary, our most gracious Queen and our hope; shelter of orphans, and protector of travelers, joy of the grieving, interceder for the abused! See our distress; see our affliction. Assist us, for we are helpless; direct us, for we are strangers. You know our offense, — ease it as You will. For we have no other help but Yours; no other intercessor, nor gracious consoler but You. O Virgin Mary. Protect us and shelter us for all time. Amen.

Troparion: It is truly meet to bless Thee, O Theotokos, the ever blessed and most immaculate, and the Mother of our God. More honorable than the Cherubim and more glorious beyond compare than the Seraphim. Thee, who without defilement gavest birth to God the Word, the true Mother of God, we magnify Thee.

Vesper's Troparion: Theotokos Virgin! Rejoice Blessed Mary, the Lord is with You! Blessed are You among women, and blessed is the Fruit of Your womb, because You gave birth to the Savior of our souls.

Some feast days in honor of the Blessed Virgin Mary: Annunciation – March 25/April 7; Dormition – August 15/28; Birth – September 8/21; Holy Protection – October 1/14; Presentation to the Temple – November 21/December 4.

 

source: http://www.fatheralexander.org/booklets/english/mary.htm

The Hail Mary
History:
The Feast of the Nativity of the Blessed Virgin Mary was celebrated at least by the sixth century, when St. Romanos the Melodist, an Eastern Christian who composed many of the hymns used in the Eastern Catholic and Eastern Orthodox liturgies, composed a hymn for the feast. The feast spread to Rome in the seventh century, but it was a couple more centuries before it was celebrated throughout the West.
The source for the story of the birth of the Blessed Virgin Mary is the Protoevangelium of James, an apocryphal gospel written about A.D. 150. From it, we learn the names of Mary's parents, Joachim and Anna, as well as the tradition that the couple was childless until an angel appeared to Anna and told her that she would conceive. (Many of the same details appear also in the later apocryphal Gospel of the Nativity of Mary.)

The traditional date of the feast, September 8, falls exactly nine months after the feast of the Immaculate Conception of Mary. Perhaps because of its close proximity to the feast of the Assumption of Mary, the Nativity of the Blessed Virgin Mary is not celebrated today with the same solemnity as the Immaculate Conception. It is, nonetheless, a very important feast, because it prepares the way for the birth of Christ.


How did the Feast of the Holy Rosary
of the Blessed Virgin Mary come about?

Our Blessed Mother has given us timeless spiritual weapons of warfare against Satan and his legions of Devils and their human agents! The Holy Rosary is one such example!

The Most Holy Rosary was given to Father Saint Dominic Guzman, O.P. [b Calaroga, Old Castile in 1170 A.D. - d. Bologna, Italy in 1221 A.D.] by the Queen of the Most Holy Rosary.

The Feast Day of the Most Holy Rosary of the Blessed Virgin Mary, October 7 (transferred to October 8 when the feast falls on a Sunday), came about as a result of winning both a spiritual and temporal battle against the human agents of Satan in the 16th Century!

The final and decisive battle is known in history as the Battle of Lepanto.

The Gulf of Lepanto is off the coast of Greece. In 1571 A.D. the followers of Mohammad, a.k.a. Mohammadans/Moslems (Muslims), tried to get revenge for their previous defeats in the West in the preceding centuries, especially their defeats in Portugal and Spain. They decided to attack Western Europe. Lepanto was occupied by the Mohammadan/Moslem Turks in 1498 A.D.

The Roman Catholic Pope Saint Pius V, Antonio-Michele Ghislieri [Friday, January 7, 1566 - Monday, May 1, 1572] recognized this danger. He realized that this was not simply a struggle between rival nations, but rather a real menace for Catholics in Western Europe. This explains why he worked for both a spiritual and a temporal mobilization of Faithful Catholics to fight off this savage invasion!

He specifically asked that on the First Sunday of October Faithful Catholics pray the Most Holy Rosary and that the members of Rosary Confraternities would walk in processions while praying the Holy Rosary in order to beg the Queen of the Most Holy Rosary for help and victory. He also asked that each combatant for the Western Coalition be provided with a Rosary and that all of them recite the Holy Rosary in order to get protection and victory from the Queen of the Holy Rosary.

The Western Coalition consisted of the combined papal, Spanish, Venetian, and Genoese fleets, under Don Juan of Austria which were totally victorious over the Moslem-Turkish fleet on October 7, 1571 A.D. These 16th Century religious terrorists had 208 galleys and 66 small ships. The Roman Catholic fleet had fewer vessels.

The Roman Catholics lost 17 ships and 7,500 men. The total Mohammadan terrorists losses were 15 infidel ships sunk and 177 infidel ships seized. Plus, between 20,000 to 30,000 Mohammadan terrorists were captured while between 12,000 to 15,000 Catholic slaves were freed. They had been slaves on these infidel galleys and had been forced to be rowers for these ships.

Although this victory did not accomplish everything, because the infidels appeared the next year with a fleet of 250 ships at Modon and Cape Matapan, and battled the Roman Catholics in vain once again, October 7, 1571 A.D. was of great importance since it marked the first great defeat of the blood-thirsty savage pagan Mohammadan terrorists in a sea war. (http://www.shrineofsaintjude.net/home-month-october.html)

 

SITE MAP:HOMEPAGE,....CHURCH INFO,....LITURGY(MASS&SACRAMENTS),....HISTORY&CULTURE(EVENTS,CHURCH HISTORY,PHOTOGRAPHS),....History of St. ROCCO,.... CHURCH BULLETINS, ....FATHER ELIAS' PASTORS' LETTERS,

 

English
Italiano

In onore della Beata Vergine Maria

"Tutte le creature, l'Assemblea degli angeli e

la razza umana gioire in voi, O Bhagavan."

Dai primi tempi del cristianesimo, la Beata Vergine Maria, a causa del suo grande virtù, il suo aiuto per i bisognosi e il suo ruolo preminente nel piano di Dio per la salvezza dell'umanità, ha tenuto una posizione distinta di ammirazione e di amore tra i cristiani.

La venerazione della Vergine Santa inizia dal momento in cui l'Arcangelo Gabriele lei ha salutato con le parole: "Rallegrati, O Bhagavan, il Signore è con te! Benedetto sei tu tra le donne!"annunciando a lei il mistero della concezione del figlio di Dio. Pochi giorni più tardi con le parole "Benedetto è il frutto del tuo seno," Elizabeth giuste salutavano la vergine pura. St Luke spiega nel suo Vangelo che lo Spirito Santo ha rivelato a Elisabetta che Mary era diventata la madre del Signore, il promesso salvatore del genere umano (Luca 1:28-42).

La Chiesa ortodossa esprime riverenza verso la Beata Vergine per i molti giorni di festa che commemora i vari eventi nella sua vita. Nelle preghiere alla Vergine Maria si chiama Theotokos, che in greco significa la madre di Dio, poiché il chi è nato da lei era al momento del concepimento e sarà sempre il vero Dio.

Molti poeti e predicatori cristiani composero preghiere, canti di lode (chiamato Akathists) (dal greco, che significa non-seduta) e inspirational sermoni in onore della Vergine Maria. Con tutta questa riverenza per la Beata Vergine Maria, madre di Dio, è consolante e illuminante per imparare come ha vissuto, come lei stessa ha preparato e come lei sbocciato ad un'altezza tale spirituale da diventare il recipiente per la parola di Dio incarnato.

Diverse profezie del vecchio testamento preannunciato dell'incarnazione del figlio di Dio e della donna Beata che sarebbe diventato uno strumento per la salvezza dell'umanità. La prima promessa riguardante il Redentore, sentito dai nostri antenati caduti Adamo ed Eva, conteneva una profezia su una donna speciale. Dio gli disse il diavolo: "Devo mettere inimicizia tra te e la donna e tra la tua stirpe e il suo seme" (Genesi 03:15). Va notato che durante il tempo del Vecchio Testamento la progenie erano sempre chiamata il seme o discendente di un genitore di sesso maschile. Solo qui è il Redentore a venire chiamato il seme della donna e questo fu il primo indizio che non avrebbe avuto nessun padre umano. Molti secoli dopo il profeta Isaia aggiunto importanti dettagli di questa profezia prima della Genesi. Ha detto che la donna, che sarà nascere il Messia-Emmanuel, sarà una vergine. "Dio stesso vi darà un segno," ha spiegato il profeta Isaia ai discendenti del re Davide, increduli — "accetta la Vergine in grembo un figlio e lo chiamerai Emmanuele, che significa: Dio è con noi" (Isaia 07:14). Anche se la parola "Vergine" non sembra giusta agli antichi ebrei, poiché una nascita senza fallire congetturato convivenza coniugale, essi non ha osato di sostituire un altro più parola "appropriato", ad esempio, "donna". Un altro importante messaggio nella profezia di Isaia circa il Messia prossimo è che egli sarà Dio stesso. Da qui il titolo Theotokos — "nascita-datore di Dio" — dato alla Vergine Maria, da parte della Chiesa antica.

La vita della Vergine Maria

Come sappiamo da primi scritti cristiani, l'Apostolo Luca evangelista personalmente conosceva la Vergine Maria e basato su diversi capitoli del suo Vangelo su suoi ricordi. Ha citato anche le sue esatte parole diverse volte. Egli era un medico e un artista, e a causa del suo affetto per lei, dipinse il suo ritratto, dal quale icona successiva copie fatte di pittori.

La nascita della Santissima Vergine Maria. Come tempo si presentarono per il Redentore del mondo ad essere nato, vissuto lì nella città di Nazareth, in Galilea, un uomo di nome Joachim con la moglie Anna. Joachim era un diretto discendente del re Davide, ma ha vissuto una vita molto semplice e modesta. Lui e sua moglie erano persone timorati di Dio ed erano noti per la loro umiltà e compassione. Non hanno mai avuto figli e, essendo molto anziano, aveva poche possibilità ad avere qualsiasi. Tuttavia, non disposti alla disperazione, hanno continuato a chiedere a Dio di inviare loro un bambino. Hanno anche fatto un voto che se avessero un neonato, vorrei dedicare quel bambino al servizio di Dio. A quel tempo, di essere senza figli significava essere punito da Dio per i peccati. Sterilità è stato particolarmente difficile per Joachim, dal momento che, secondo la profezia, il Messia-Cristo doveva essere nato nella sua linea di famiglia. Grazie alla loro pazienza e fede, il Signore finalmente inviato loro una grande gioia: Anna ebbe una figlia. Il neonato è stato dato il nome di Maria, che significa in ebraico "Mistress-speranza."

Presentazione al tempio. Quando la Vergine Maria è diventato vecchi di tre anni, i suoi genitori timorati di Dio preparato se stessi per svolgere il loro voto: hanno preso al tempio di Gerusalemme per lei consacrare a Dio. Mary fu lasciata a rimanere al tempio, in una scuola speciale per le ragazze. Ci ha, con le altre fanciulle, fu insegnato la legge di Dio così come il lavoro manuale. Lei ha pregato e leggere le Scritture. Beata Vergine vissuto al tempio per circa undici anni ed è cresciuto fino a essere profondamente pio e obbediente a lui, così come molto modesto e industriosa. Disposti solo a servire Dio, lei ha dato un voto di mai sposarsi e di rimanere per sempre una vergine.

La Santa Vergine Maria a Giuseppe. Poiché Gioacchino e Anna erano in età avanzata, non ha vissuto per molto tempo dopo la sua presentazione al tempio, e la Vergine Maria era rimasto orfano. Quando ha raggiunto il suo quattordicesimo compleanno, ai sensi della legge, lei non poteva rimanere al tempio e ha dovuto sposare. Il sommo sacerdote, essendo consapevole del suo voto ma riluttanti a violare la legge del matrimonio, formalmente lei promessi sposi a un lontano parente di lei, la vedova Giuseppe Ottuagenario, che ha promesso di prendersi cura di lei e proteggere la sua verginità. Joseph vissuto nella città di Nazareth e anche proveniva da una stirpe di re Davide. Non era un uomo ricco e ha lavorato come un falegname. Joseph aveva figli dal primo matrimonio: Giuda, Simon, James (il minore) e Giuseppe (Matthew 13:55), cui si riferiscono i vangeli come "fratelli" di Gesù. La Vergine Maria ha portato come modesto e solitaria una vita in casa di Joseph come ha fatto nel tempio.

L'Annunciazione. Durante il suo primo anno nella casa di Giuseppe, circa sei mesi dopo la comparsa dell'agnol Gabriello a Zacharias (vedi Luca 1:8-25), come si stava avvicinando la nascita del Profeta, Giovanni Battista, l'Angelo forenamed fu inviata da Dio nella città di Nazareth per la Santa Vergine con la gioiosa notizia che il Signore aveva scelto di diventare la madre del Salvatore del mondo. L'Angelo, avendo apparve, disse, "Rallegrati, O uno Benedetto! (letteralmente, "riempito con grazia") Il Signore è con te! Benedetto sei tu tra le donne." Mary era perplesso dalle parole dell'Angelo e incerto quello questo saluto doveva per significare. L'Angelo ha continuato dicendo a lei: "non temere, Maria, perché hai trovato favore con Dio. E pertanto, permetterai partorirà un figlio e farai il nome lui Gesù. Egli sarà grande e deve essere conosciuto come il figlio della maggior parte alta, e al suo regno non vi sarà alcun fine." Ancora perplesso, Mary chiesto l'Angelo: "come può essere, poiché so che non un uomo?" L'Angelo ha risposto che questo sarebbe stato raggiunto per il potere di Dio Onnipotente: "lo Spirito Santo cadranno su di te, e il potere della maggior parte-alta deve oscurare te; di conseguenza, di conseguenza, che un Santo che nascerà da te sarà chiamato il figlio di Dio. Tuo parente, Elizabeth, non avendo avuto alcuna prole fino alla sua età molto avanzata, presto deve partorire un figlio; per con Dio nulla deve essere impossibile." Poi Mary umilmente rispose, "Ecco la serva del Signore; essere a me secondo la tua parola"(Luca 1:26-38). Dopo questa risposta lo Spirito Santo scese su di Mary e concepisce la parola di Dio. Così, nelle circostanze più modeste successo il miracolo più grande nella vita dell'umanità! Qui l'infinito si unì il finito; la luce, inaccessibile agli angeli, scese nel grembo della Vergine!

Nel discutere questo aspetto angelico, i padri della Chiesa sottolineano la saggezza della giovane Maria. Lei era attenta a non accettare il messaggio di Gabriel in fretta, ricordando ciò che è accaduto ad Eva quando lei credeva il serpente. Anche se Dio ha deciso di fare la Vergine madre del Salvatore, che voleva il suo consenso volontario perché lui mai overpowers o ignora il dono del libero arbitrio che egli ci ha dato.

Visita a Elisabetta giusta. Avendo sentito che la parente Elisabetta, la moglie del prete Zacharias, che presto sarebbe sopportare un figlio, Mary si affrettò a farle visita. Entrando in casa, lei salutò Elisabetta. Dopo aver sentito la voce di Maria, Elisabetta, essendo riempita di Spirito Santo, riconosciuto Mary di essere degno di diventare la madre del Signore. Lei gridò ad alta voce e ha detto: "Benedetto sei tu tra le donne, e Benedetto è il frutto del tuo grembo! E da donde è gioia per me, che la madre del mio Signore deve venire a me?"

La Vergine Maria, in risposta al saluto di Elisabetta, glorificato Dio con le seguenti parole: "mia anima magnificare il Signore, e il mio spirito ha gioito in Dio mio Salvatore. Poiché egli ha considerato la tenuta bassa della sua serva: poiché ecco da d'ora in poi tutte le generazioni devono chiamarmi Benedetto. Per colui che è possente ha fatto a me grandi cose; e Santo è il suo nome. E la sua misericordia è su di loro che lo temono di generazione in generazione"(Luca 1:46-50). Maria rimase con Elizabeth per circa tre mesi e poi tornò a Nazareth.

Quando la Giuseppe giusta, invecchiata imparato che Mary si aspettava un bambino, era scandalizzato, supponendo che qualcosa era andato molto sbagliato. Legge ebraica necessaria mogli infedeli lapidare senza pietà. Ma Dio ha rivelato a Joseph di non avere paura di ciò che era accaduto e di essere gentile con Mary. L'Angelo di Dio apparve a Giuseppe nel sonno e gli disse che Mary sopporterebbe un figlio attraverso l'azione dello Spirito Santo, proprio come il Signore Iddio aveva predetto attraverso il profeta Isaia (È 07:14) e l'Angelo comandò Joseph a dargli il nome "Gesù" Salvatore — perché Egli salverà il popolo dai suoi peccati.

Le narrazioni evangeliche successive menzionano la Vergine Maria in concomitanza con gli eventi della vita di suo figlio, nostro Signore Gesù Cristo. Così, parlano di lei in connessione con la nascita di Gesù a Betlemme, poi sua circoncisione, l'adorazione dei Magi, l'offerta ha portato al tempio il quarantesimo giorno, la fuga in Egitto, stabilendosi a Nazareth, viaggiando a Gerusalemme per la festa di Pasqua, quando raggiunse il suo dodicesimo compleanno, e così via. Non ci soffermeremo su tali eventi qui. Va notato che anche se l'evangelico con riferimento a Maria Vergine sono concisi, danno al lettore una chiara comprensione di sua eminenza grande morale: sua umiltà, grande fede, pazienza, coraggio, obbedienza a Dio, amore e la dedizione a lui e la devozione al suo figlio divino. Da questi riferimenti incidentali ma caratteristici vediamo perché, secondo le parole dell'Angelo, divenne degno "raggiungere il favore di Dio."

Il primo miracolo eseguito da Gesù Cristo, alle nozze di Cana di Galilea, ci dà una visione in grande bontà di sua madre e nella sua influenza sul suo figlio. Queste qualità la resero una potente intercessore per tutti i cristiani, specialmente per coloro che soffrono o che sono oppressi. Avendo notato una carenza di vino alle nozze, la Beata Vergine ha richiamato l'attenzione di suo figlio a questo fatto, e anche se il Signore rispose lei criticamente "che cosa è a Me, voi donna? Mia ora ha non ancora giunta,"lei non fu scoraggiata da questo rimprovero, accertandoti che suo figlio non sarebbe ignorare suo motivo. Lei disse ai servi: "Qualunque cosa che vi dirà, fare questo." Come si può vedere da questo preavviso ai servi, questa impresa sarebbe arrivato a un fine favorevole.

Infatti, la sua intercessione ha attirato intervento divino a un evento nella vita di una famiglia povera, poco conosciuto. Così è accaduto il primo miracolo di Gesù, dopo di che "ai suoi discepoli credettero in lui" (John 02:11).

I Vangeli raffigurano la madre di Dio come aventi una preoccupazione costante per suo figlio, lo seguiva nei suoi viaggi, sempre pronti ad aiutarlo in qualsiasi momento, cura per il suo benessere e tranquillità a casa, che ha sempre rifiutato di trarre vantaggio. Infine, vediamo il suo in piedi in un dolore indescrivibile dal Cross di Her crocifisso figlio, sentendo la sua parole finali e i comandamenti, affidando la sua cura al suo allievo prediletto. Non una parola di rimprovero o disperazione lasciò le labbra. Lei ha ammesso tutto alla volontà di Dio. Questo era il tempo della sua grandezza suprema.

Ancora una volta, in breve, non vi è menzione della Vergine Maria negli atti dei Santi Apostoli, quando, su di lei come pure gli apostoli, il giorno della Pentecoste, lo Spirito Santo scese sotto forma di lingue di fuoco. Dopo di che, secondo la tradizione, ha vissuto alcuni 10 o 20 anni. Per adempiere la volontà del Signore, l'apostolo Giovanni il teologo, autore del quarto vangelo, lei ha preso in casa sua e con grande amore, come se essendo suo proprio figlio, ha curato per lei fino alla sua fine. Quando la fede cristiana diffusa in altri paesi, molti cristiani provenivano da paesi lontani di vedere e sentire lei. Da quel momento la Vergine Maria Santissima divenne una madre di tutti gli alunni di Cristo e un alto esempio di virtù.

Dormizione (chiamata assunta da romano-cattolica Chiesa). Una volta, come la Santa Vergine pregato sul Monte degli ulivi (nei pressi di Gerusalemme), l'angelo Gabriele apparve a lei, come aveva la prima volta a Nazareth, tenendo in mano un ramo con un fiore bianco dal paradiso e ha annunciato a lei che in tre giorni di sua vita terrena sarebbe giunto alla fine e che il Signore avrebbe preso lei a lui. Il Signore organizzate di esso in modo che verso quel tempo gli apostoli riunivano a Gerusalemme da molte parti del mondo dove essi erano predicazione. Nell'ora della sua fine, una luce brillante illuminato la stanza in cui la Vergine Maria era sdraiato. Il Signore Gesù Cristo stesso, circondata da angeli, apparve e ha ricevuto la sua anima più pura. Gli apostoli sepolto suo sacro corpo, secondo la sua volontà, ai piedi del Monte degli ulivi nel giardino del Getsemani, nella grotta dove riposava i corpi dei suoi genitori e di Giuseppe Giusti. Durante la sepoltura, molti miracoli avvenne. Toccando la bara della madre di Dio, i ciechi riacquistato la vista, demoni erano esorcizzati e molte malattie sono state curate.

Tre giorni dopo la sepoltura della Theotokos, c'è arrivato tardivamente l'Apostolo Tommaso, che aveva perso la sepoltura. Fu molto sconvolto a non aver pagato il suo ultimo saluto alla madre di Gesù e ha voluto vedere il suo corpo per l'ultima volta. Quando la grotta che la Vergine Maria è stato sepolto è stato aperto, il suo corpo non è stato trovato, ma solo i vestiti di sepoltura. Gli apostoli ritorno alla loro casa in stupore. La sera durante le loro preghiere, hanno sentito gli angeli cantare. Guardando verso l'alto, gli apostoli videro la Santissima Vergine circondata da angeli, in radiante gloria celeste. Ha detto agli apostoli: "Rallegrati! Io sono con voi tutti i giorni e le notti. "

Lei ha stato adempiere questa promessa di aiutare e difendere i cristiani ad oggi, essendo diventato nostra Madre celeste. Per il suo grande amore e Onnipotente aiuto, sempre i cristiani hanno onorato di lei e si rivolse a lei per aiuto, appellandosi al suo come il "fervente intercessore per la gara cristiana, la gioia di tutti coloro che afflitti, che non ci abbandonare dopo la sua dormizione." Da questi primi tempi, seguendo l'esempio del profeta Isaia ed Elizabeth giuste, tutti i cristiani cominciarono a indirizzo lei come la madre di Dio o la Theotokos e questo titolo è stato confermato durante il terzo Concilio ecumenico (431 D.C.) a Efeso.

La Vergine Maria Santissima serve come grande esempio a tutti coloro che si sforzano per la perfezione. Era il primo che ha deciso di dedicare tutta la sua vita a Dio e che ha mostrato che la verginità volontaria è superiore di vita coniugale. Dai primi secoli, in emulazione di lei e suo figlio e altri profeti e gli apostoli, molti cristiani cominciarono a passare la loro vita nella verginità, preghiera, digiuno, meditazione e contemplazione. Così, la vita monastica si alzò, e ci apparve molti monasteri che divenne fonti di ispirazione per una vita pia e la saggezza spirituale. Purtroppo, il mondo attuale empio non apprezza e talvolta anche ridicolizza l'avanzamento della verginità, trascurando le parole del Signore: "perché ci sono eunuchi che sono nati così dal ventre della madre, e vi sono eunuchi che sono state fatte eunuchi dagli uomini, e vi sono eunuchi che essi stessi hanno fatto (vergini) di eunuchi per il Regno dei amor del cielo." A questo Signore ha aggiunto questa direttiva molto inequivocabile: "Colui che è in grado di accettarlo, fargli accettare" (Matteo 19:12).

Nel rivedere la vita terrena della Theotokos, è necessario sottolineare che, come al momento del suo massimo splendore, quando lei è stato scelto per diventare la madre del Salvatore, come pure nell'ora del suo dolore più grande, la profezia di Simone giusti, come lei si trovava ai piedi della Croce, quando "un'arma trafitto la sua anima"Lei visualizzato completo autocontrollo e fede in Dio. In ogni caso, grande o piccolo, lei invariabilmente si manifesta la forza e la bellezza delle sue virtù: umiltà, perseveranza, pazienza, coraggio, la speranza nel Signore e sconfinata amore per lui! Ecco perché noi cristiani lei tenere tali stimo e vuole emulare lei.

Apparizioni contemporanee della madre di Dio

Da molto primi giorni dopo la sua dormizione al tempo presente, la Santissima Vergine dando soccorso ai cristiani. Questa convinzione è sostanziata da conti delle sue apparizioni e soprattutto dalla moltitudine dei miracoli eseguita dal sua icone. Noi saremo qui ricordare alcune delle sue apparizioni e icone miracolose.

Protezione della Santa Vergine. Questa festa è stata istituita in ricordo della sua apparizione durante l'assedio di Costantinopoli [Istanbul] nella metà del IX secolo. Gli slavi [Variags], a quel pagani tempo circondato la città di Costantinopoli dal mare e di terra con un enorme esercito. I cristiani all'interno della città si precipitò a loro chiese con preghiere per aiuto divino. Un mendicante in città, Saint Andrew il Fool-per-Christ's-amor, era nella Chiesa di Vlahern pregare tutta la notte con molti altri cristiani. Nella quarta ora della notte, il Santo ha visto una donna maestosa, la Vergine Maria, venendo avanti sopra le porte del reale (nel mezzo del santuario) accompagnate da Giovanni Battista, John il teologo e molti santi, alcuni precedenti e alcuni seguirla, cantando inni e pregando. Saint Andrew si avvicinò il suo allievo Epifanio e ha chiesto se avesse visto anche la regina del mondo. "Vederla e tremare," ha risposto a quest'ultimo. E mentre si guardarono, lei si trovava di sopra del santuario e pregato per lungo tempo.

Poi la Vergine Maria rimosso il velo e stenderla la Chiesa e la città. Saint Andrew raccontato la gente di questa apparizione della Vergine Santa. Incoraggiato, fecero una processione lungo le mura della città e sommerso nel mare un'icona della Vergine Maria. Poche ore dopo una grande tempesta si alzò e distrusse la maggior parte delle navi nemiche. Gli slavi che sono sopravvissuti si ritirarono, e la città è stata salvata. Da quel momento molti slavi iniziato a convertirsi al cristianesimo. Sant'Andrea di nascita è stato anche un Slav Forse spiega perché i russi così notevolmente questo aspetto della madre di Dio a lui l'onore e dedicano a questo miracolo la festa della protezione della Vergine Santa, che si celebra ogni anno il 1 ottobre 1/14.

Le informazioni che segue per quanto riguarda altre apparizioni della madre di Dio viene disegnate da pubblicazioni straniere. La nostra Chiesa non ha ancora espresso il proprio parere su questi eventi, e li qui citiamo semplicemente come informazioni supplementari.

Fatima, in Portogallo. Il 13 marzo 1917, non molto tempo prima della rivoluzione in Russia, la Vergine Maria, circondata da uno splendore, apparve a Fatima, in Portogallo, a tre pastorelli. Per diversi mesi continuò ad apparire ai bambini, e in una delle sue apparizioni a diciotto cinquemila persone convocate da tutte le parti del Portogallo. Un'indimenticabile miracolo si è verificato quando, dopo una pioggia torrenziale, inaspettatamente giunse una luce insolita, e in un istante vestiti imbevuto del popolo divennero asciutti. La Vergine Maria era convocando la gente alla preghiera e annunciata l'imminente conversione della Russia da empietà la fede in Dio. La Chiesa cattolica più tardi interpretato le sue parole come predire la conversione della Russia al cattolicesimo. Tuttavia, questo è stato non quanto detto Vergine. Ora, come il popolo russo tornare indietro a Dio e alla loro fede ortodossa, stiamo assistendo l'adempimento di questa profezia.

Egitto. Per più di un anno dal 2 aprile 1968, la Vergine Maria apparve in Zeitun, un sobborgo di Cairo, sopra una chiesa dedicata a suo nome. Sue apparizioni, che di solito si è verificato tra mezzanotte e cinque del mattino, ha attirato una moltitudine di fedeli. La madre di Dio era circondata da splendore luminoso come il sole e intorno a lei ci si librò bianche colombe. Presto tutti d'Egitto sentito delle apparizioni della madre di Dio, e il governo divenne preoccupato che questi incontri pubblici presso il sito di sue apparizioni dovrebbero procedere ad un modo ordinato. I giornali locali è scritto in arabo su queste apparizioni della Vergine Santa e diverse conferenze-stampa si svolsero su di loro, durante il quale persone condiviso loro impressioni per quanto riguarda ciò che avevano sentito da lei. La madre di Dio ha visitato anche individui nella periferia del Cairo, come ad esempio il patriarca copto che era scettico di suo apparire alla gente. Durante le apparizioni della madre di Dio ci si è verificato molte cure che sono state confermate da medici locali.

Il Washington Post su 5 luglio 1968, ha scritto di apparizioni supplementari della Theotokos sopra la Chiesa di San Damiano, nella zona industriale di Terra Gulaki, a nord del Cairo. La Vergine Maria è stato visto tenendo Gesù bambino in braccio, e accompagnamento di lei era diversi Santi, tra i quali St Damian. Come altrove, le sue apparizioni sono stati accompagnati da molte cure di malattie incurabili: cecità, rene e malattie di cuore e molti altri.

Medjugorje, in Jugoslavia. Dal giugno del 1981 la Vergine Maria ha cominciato ad apparire su una collina a Medjugorje. A queste apparizioni a volte ci si riunivano oltre 10 mila persone. Molti hanno visto lei circondato da radianza ultraterrena. Poi ha fermato le apparizioni al pubblico, e la Beata Vergine cominciarono ad apparire regolarmente a sei giovani, parlando loro. Italiano e altri giornali descrissero questi eventi, e Medjugorje divenne un luogo di pellegrinaggio costante dei fedeli da tutte le parti del mondo. Nostra signora lentamente divulgate ai giovani 10 misteri, che essi devono impartire ai rappresentanti di Chiesa a tempo debito. La Santa Vergine ha promesso che il terzo giorno dopo rivelando il suo ultimo mistero vi lascerà un segno"visibile" per i fedeli. Rappresentanti del mondo medico e altre persone altamente rispettabile testimoniano che i giovani che hanno visto la Beata Vergine erano assolutamente normali, e che le loro reazioni verso l'esterno per queste apparizioni erano naturali. Spesso, la Vergine Maria, pur piangendo, detto i giovani alla necessità di stabilire la pace sulla terra: "pace, pace! La terra non verrà salvata fino a quando la pace è fondata su di esso. Accadrà solo quando la gente trova Dio. Il Signore significa vita. Coloro che hanno il suono credenza in lui raggiungeranno la vita e la pace … I cristiani hanno dimenticato preghiera e digiuno." È interessante notare che in Medjugorje, dove aveva predominavano ateismo e dove c'erano un sacco di membri del partito comunista, la maggior parte della Medjugorjians diventa credenti e rinunciò al comunismo. Anche in concomitanza con le apparizioni della madre di Dio a Medjugorje, verificato molte guarigioni miracolose.

Lvov, in Ucraina. A Pasqua 1985 nella città di Lvov, durante la celebrazione della liturgia dal Metropolitan Giovanni presso la Cattedrale di Santa Maria Vergine, in vista di una grande folla di fedeli ci improvvisamente apparso attraverso il vetro della finestra una nube brillante come un raggio di sole. Ci sono voluti lentamente la forma di una forma umana, e tutti riconosciuto che sia la Santa Vergine. In un impulso spirituale, la gente ha iniziato a pregare ad alta voce e chiamare su di lei per aiuto. Gente in piedi fuori anche visto nella finestra dell'immagine della Beata Vergine Maria e ha cercato di entrare e ha pregato ad alta voce. La moltitudine mantenuto aumentando come notizia del miracolo diffondere con la velocità del fulmine. Tutti gli sforzi della milizia per disperdere quelle pregando erano invano. Persone hanno iniziato a venire da Kiev, il Pochayevskaya Lavra, Mosca, Tbilisi e altre città. Il governatore di Lvov richiesto che Mosca inviare alcuni esperti di indagare quello che stava succedendo. Gli studiosi cominciarono a sostengono che non c'erano miracoli in modo che la gente dovrebbe disperdersi. Improvvisamente il ha parlato della Beata Vergine: "Pregate; Convertitevi dai tuoi peccati, poiché c'è poco tempo di sinistra …" Dopo questo ha curato molti mutilati e malati. La visione della Vergine Maria e le cure continuò per settimane tre e mezzo, e parlava molto sulla salvezza dell'umanità, come la gente vi rimase giorno e notte.

Alcune icone miracolosi della Beata Vergine Maria

È consuetudine per denominare le icone miracolose della Vergine Maria secondo alla città in cui si sono formati.

L'icona di Vladimirskaya è una delle più antiche icone miracolose della madre di Dio. Nella metà del v secolo l'icona è stato trasportato da Gerusalemme a Costantinopoli, e nella metà del XII secolo fu inviato dal Patriarca a Kiev, per il granduca Yury Dolgoruky e fu posto nel monastero di Dievichy in Vyshgorod. Nel 1155 principe Andrea del Vyshgorod, quando si viaggia verso nord, prese con sé la miracolosa icona della Vergine Maria. Sulla strada, tennero breve divino servizi, lodando il Signore (Te Deums), e miracoli si è verificato. Sulle rive del fiume Kljaz ' ma Impossibile spostare i destrieri che trasportano l'icona. Il principe chiamato quel luogo Bogolubov, che è amato da Dio e costruito lì due chiese, di pietra in uno dei quali è stato posto l'icona. Il 21 settembre 1160, l'icona fu trasferito alla Chiesa di Vladimir, e da allora in poi è stato conosciuto come il "Vladimirskaya". Dal 1395 l'icona è stato localizzato nella cattedrale Uspenskij a Mosca, a sinistra dei cancelli reale. L'icona è diventato famoso a causa di molti miracoli eseguite. Prima di questa icona russa zar erano unto come governanti, e sono stati nominati metropoliti. La festa dell'icona viene celebrata il 26 agosto/8 settembre, come pure il maggio 21/giugno 3 in onore della liberazione di Mosca nel 1521 dalla sua schiavitù a Khan di Crimea.

L'icona di Kazan. Nel 1579, una ragazza di nove anni dal nome della Matrona, casa dei genitori cui bruciò durante l'incendio 1579 a Kazan, visto in sogno l'immagine della Beata Vergine Maria e udì una voce comandando lei per recuperare un'icona sacra nascosta nelle ceneri della casa bruciata. L'icona sacra è stato scoperto avvolto in un panno vecchio sotto la stufa, dove esso fu sepolto, molto probabilmente durante il dominio dei Tartari quando i cristiani sono stati costretti a nascondere la loro fede. L'icona sacra è stato trasportato trionfalmente alla chiesa più vicina, la Chiesa di San Nicola e più tardi per la Cattedrale dell'Annunciazione, dove ha ricevuto la fama per curare i non vedenti. Una copia fu fatto dell'icona e inviata allo zar, Ivan il terribile. In onore del suo arrivo, un giorno di festa speciale è stato istituito l'8 luglio/21.

L'icona di Znamenia, che significa "Il segno", noto anche come icona di Kursk. È stato riscontrato su 8 settembre 1295, un cacciatore alla radice di un albero sulla riva del fiume Tuskor, nella provincia di Kursk. Quando ha preso l'icona nelle sue mani, una sorgente di acqua è venuto da sotto l'albero. Il cacciatore costruita una cappella vicino all'albero e collocato l'icona in esso. Da quel momento l'icona cominciò eseguire molti miracoli. Nel 1383 Tartari di Crimea, devastanti della provincia, l'icona, tagliato in due parti e li gettarono in direzioni opposte. Hanno preso come prigioniero il sacerdote Bogolyub, che ha eseguito i servizi nella cappella. Essendo stata redenta dagli inviati del Gran Duca di Mosca, Bogolyub trovato i pezzi di scissione dell'icona, si unì a loro, e miracolosamente sono cresciuti insieme. Nel 1597 l'icona è stato portato a Mosca per volontà di zar Fedor Ioannovich. In vista del ritorno della reliquia del Santo, fu fondato un monastero che fu dato il nome dell'eremo di radice. Già dai tempi dello zar Fedor Ioannovich, l'icona è stata racchiusi in una tavola di cipresso, con il ritratto di Signore eserciti sopra e dei profeti, sui lati.

Nel 1612 l'icona miracolosamente salvato Kursk da essere catturato dai polacchi. Gli abitanti di grato costruito il monastero di Znamenie, in cui l'icona fu portato ogni anno e dormito dal 12 settembre fino a venerdì della IX settimana di Pasqua. Il resto del tempo rimase all'Ermitage.

Il 7 marzo 1898 l'icona rimase illeso durante un tentativo di farlo saltare nella cattedrale del monastero Malij rivoluzionari. Dopo la mezzanotte, una bomba posizionata sotto l'icona è andato via con un rumore terribile. Tutto intorno è stata strappata a parte e sparsi. Solo l'icona è rimasta intatta. Durante la rivoluzione l'icona anche è stato rubato nel aprile del 1918, ma miracolosamente è stato trovato in un ben diversi mesi più tardi. Infine l'icona fu preso dalla Russia nel 1920 da Teofane vescovo di Kursk e inserito nella Chiesa della Santissima Trinità a Belgrado, Jugoslavia. Questa Santa immagine resa grande aiuto quando Belgrado venne bombardata durante la seconda guerra mondiale. Bombe non caddero mai sulle case visitate dall'icona, anche se hanno distrutto le zone circostanti. Attualmente l'icona risiede nella Cattedrale di Znamenia a New York, anche se di tanto in tanto si è preso a diversi templi della Chiesa ortodossa russa estero per l'adorazione. Ogni anno numerose guarigioni continuano a scorrere da questa icona sacra.

Le icone di pianto. Nel corso degli ultimi che 100-150 anni ci sono apparsi diverse icone della Beata Vergine Maria, con che scorre le lacrime. Questi eventi miracolosi punto molto probabilmente per il dolore della Vergine Maria si sente verso l'umanità dall'approccio dell'Anticristo.

Nel febbraio del 1854, nel monastero ortodosso rumeno di Sokol, una delle icone della Beata Vergine Maria cominciò a piangere. Questo miracolo ha coinciso con la guerra di Crimea in Russia e ha attirato migliaia di pellegrini ogni giorno. Il pianto a volte si è verificato ogni giorno e a volte ad intervalli di 2-3 giorni.

Nel marzo del 1960, una litografia dell'icona della Vergine Maria, nota come quello della "Passione," che apparteneva ad una famiglia greco-ortodosso di Long Island, New York, si mise a piangere. Quando l'icona è stata trasportata alla Cattedrale di San Paolo, colombe bianche aleggiava sopra l'icona. La carta su cui è stato impresso l'icona divenne rugoso dal copioso flusso delle lacrime. A volte le lacrime apparvero sanguinose e pii pellegrini premuto pezzi di cotone a icona per portare a casa e si applicano ai malati. Poco dopo una litografia della icona della Beata Vergine Maria di Iveron che apparteneva a un'altra famiglia greco-ortodosso in quella stessa zona iniziò anche a lacrime di flusso. Queste due icone piangente ha attirato un gran numero di persone oranti e giornali locali e stranieri hanno descritto il gran numero di miracoli che emana da loro. Una delle icone è stata esaminata dagli scienziati al fine di determinare l'origine di questa fontana di lacrime e studiosi presso la University of British Columbia ha confermato il fatto che le lacrime ha fatto scorrere, ma non potevano spiegare questo da un punto di vista scientifico (ortodossa Life, 1960, n. 8, p. 8).

Il 6 dicembre 1986, l'icona della Vergine Maria sullo schermo altare nella Chiesa di San Nicola Complaisant, a Chicago, albanese si mise a piangere. Questo miracolo ha stato attirare fino a cinquemila persone alla Chiesa che desiderava vedere questa miracolosa icona con i propri occhi. L'icona piangente fu dipinto da 23 anni fa da un pittore di Manhattan con il nome di Costantino Yussis. Un comitato appositamente raccolto ha confermato che "non potrebbe esserci alcuna spiegazione di questo enigma."

L'icona versando Mirra. Un cileno ortodossa con il nome di Giuseppe (Jose), che aveva vissuto sul Monte Athos dal 1981, visto in un monastero una copia dell'icona Iveron della Beata Vergine Maria e desiderava di possederlo. In un primo momento ha ricevuto un rifiuto; poi inaspettatamente l'abate consegnato l'immagine a lui con le parole: "Take it, questa icona deve andare con te!" Joseph ha portato l'icona a Montreal. Il 24 novembre 1982, alle 3 del mattino, camera di Joseph è stato riempito con un meraviglioso profumo: sulla superficie dell'icona è apparso gocce di mirra meravigliosamente fragrante. L'arcivescovo Vitaly del Canada, ora Metropolitan e vescovo di capo del russo Chiesa all'estero, offerto portare l'icona alla cattedrale russa a Montreal. Da allora l'icona ha chiese ortodosse russe in diversi paesi. A volte durante i servizi di cui hanno partecipati moltitudini, la mirra è apparso non solo sull'icona stessa, ma sulla superficie esterna del vetro, davanti agli occhi di coloro pregando e anche cominciando a gocciolare sul pavimento, riempiendo la Chiesa con un meraviglioso profumo. È notevole che ogni anno durante la settimana di passione mirra Santo fermerebbe che scorre dall'icona e poi riprendere il suo flusso dopo Pasqua. L'icona fu responsabile di molte cure meravigliose.

Tragicamente, il 31 ottobre 1997 mentre ad Atene, in Grecia, Joseph fu assassinato e l'icona scomparve misteriosamente. Una copia di questa icona risiede a San Giovanni Battista cattedrale a Washington, DC.

È Impossibile enumerare qui tutte le icone miracolose della Beata Vergine Maria. Dopo la rivoluzione in Russia molte antiche icone iniziarono a ripristinare se stessi (diventato splendente, come se appena verniciato). In alcune occasioni, davanti agli occhi di una persona, vecchie e scure icone hanno alleggerito come se il nuovo. Ci sono migliaia di tali icone self-restored. I fedeli visto in questi miracoli segni della prossima rinascita spirituale in Russia.

Miracoli e apparizioni non si verificano senza causa. Molto probabilmente le miracolose apparizioni della Vergine Maria hanno lo scopo di risvegliare la nostra fede in Dio e un senso di pentimento. Purtroppo, molti ai nostri giorni sono diventati sordi di temi spirituali, sono girando le spalle a Dio e scegliere un modo pagano della vita. Ma noi, cristiani ortodossi, dobbiamo sempre ricordare la nostra Madre celeste, la nostra intercessore all'altare del Signore e chiedere il suo orientamento e protezione. O più Santa Theotokos, salvarci!

Preghiere alla Vergine Maria

Vergine Maria, nostra regina compassionevole e la nostra speranza; rifugio degli orfani e protettore dei viaggiatori, gioia del lutto, intercessore per l'abusato! Vedere la nostra angoscia; vedere la nostra afflizione. Aiutarci, siamo indifesi; direttamente a noi, perché siamo estranei. Sai la nostra offesa, — facilitare e come vuoi tu. Poiché abbiamo nessun altro aiuto ma Yours; nessun altro intercessore, né consolatrice cortese ma voi. O Vergine Maria. Proteggerci noi e rifugio per tutto il tempo. Amen.

Troparion: È veramente soddisfare a benedire te, O Theotokos, mai beata e più Immacolato e la madre del nostro Dio. Più onesto di Cherubini e più glorioso senza paragoni rispetto i serafini. Te, che senza impurità hai dato vita a Dio la parola, la vera madre di Dio, ti benediciamo.

Troparion di Vesper: Vergine madre di Dio! Gioire la Beata Maria, il Signore è con te! Benedetto sei tu tra le donne e Benedetto è il frutto del tuo grembo, perché ha dato alla luce il Salvatore delle nostre anime.

Alcuni festa in onore della Beata Vergine Maria giorni: Annunciazione – marzo 25/aprile 7; Dormizione – 15 agosto/28; Nascita – 8 settembre/21; Protezione Santo – 1 ottobre/14; Presentazione al tempio – novembre 21/dicembre 4.

Fonte: sito web della: http://www.fatheralexander.org/booklets/english/mary.htm
L'Ave Maria
Storia:
La festa della Natività della Beata Vergine Maria è stata celebrata almeno dal VI secolo, quando St romano il Melòde, una cristiana orientale che ha composto molti degli inni utilizzati nelle liturgie orientali cattoliche e ortodosse, compose un inno per la festa. La festa si diffuse a Roma nel VII secolo, ma fu un paio più secoli prima veniva celebrata in tutto l'Occidente.
La fonte per la storia della nascita della Beata Vergine Maria è il Protovangelo di Giacomo, un Vangelo apocrifo scritto
circa 150 d.c.. Da esso, veniamo a sapere i nomi dei genitori di Maria, Gioacchino e Anna, così come la tradizione che la coppia era senza figli, fino a quando un angelo apparve ad Anna e le disse che lei avrebbe concepire. (Molti dei dettagli stessi appare anche nel Vangelo apocrifo più tardi della Natività di Maria.) La tradizionale data della festa, 8 settembre, cade esattamente nove mesi dopo la festa dell'Immacolata Concezione di Maria. Forse a causa della sua vicinanza alla festa dell'assunzione di Maria, la Natività della Beata Vergine Maria non è celebra oggi con la stessa solennità come l'Immacolata Concezione. È, tuttavia, una festa molto importante, perché si prepara la strada per la nascita di Cristo

 

 

SITE MAP:HOMEPAGE,....CHURCH INFO,....LITURGY(MASS&SACRAMENTS),....HISTORY&CULTURE(EVENTS,CHURCH HISTORY,PHOTOGRAPHS),....History of St. ROCCO,.... CHURCH BULLETINS, ....FATHER ELIAS' PASTORS' LETTERS,