Back to INTERESTING AND PERTINENT ARTICLES!

Recieving Holy Communion at Saint Rocco Church

An Update on Holy Communion

With the arrival of Advent as well as in response to questions having been raised about our practice of Holy Communion, I want to take this opportunity to summarize how we go to Holy Communion so as to alleviate any concerns and to clarify any confusion.

Overview

Starting two years ago, at the daily Masses as well as quickly thereafter, at the early Mass and the Italian Mass on Sundays, we in- troduced the practice of receiving Holy Communion along the sanctuary. I emphasis along the sanctuary because the practice aims at eliminating the communion line – something foreign to the liturgy and commonplace in the unpleasant experiences of day life, namely, waiting in line to get something done – and replacing it with an opportunity to approach the sanctuary in a peaceful and considerate manner – totally aware of what other people are doing (going to Holy Communion) and where they are going (to re- ceive God) – to allow every one to express graciousness and kindness. This is not a race! It is a procession to meet God.

Since September, Holy Communion is now distributed along the sanctuary at every Mass; at some Masses, specifically ones where there tends to be a fuller church (4 PM Saturday and at 10:15 and 11:30 on Sundays), we also have the assistance of Extraordinary Minister of Holy Communion. Questions and Answers

Why do we receive Holy Communion along the Sanctuary? This being together along the sanctuary makes evident the reality of our fellowship in Christ as His brothers and sisters (holy per- sons belonging to God, which is one of the meanings of the word, ‘saints’ in the New Testament). Holy Communion is not only a personal act of union with Christ, but also an ecclesial act of union with our fellow Catholics, here at Saint Rocco, but also across the world and through time, which is another way of describing the Catholic Church.

Our teachings about the dignity of Holy Communion come from Jesus himself and the New Testament. The current authoritative guidelines about who may receive Holy Communion and under what circumstances are found in the Missalettes.

I want to go to Holy Communion along the sanctuary but I cannot kneel. Is it all right if I stand?

Yes, you can stand if you cannot kneel (please come right up to the step – the tips of your toes, if you are standing, should touch the step). The option of kneeling or standing as does the mode of reception (on the tongue or in the hands) lies with each person ac- cording to dictates of a well-formed conscience.

How do I form my conscience well?

By listening to the Church who is our Mother and Teacher. She instructs us about the dignity and holiness of the Blessed Sacra- ment, which calls forth from us appropriate response in actions and right attitudes, namely, respect and reverence for the Holy Things and Holy Persons of God (that means all the baptized who belong to Christ). Can I receive Holy Communion in my hands?

Yes. With respect to the mode of reception, the Church’s preference is clear: on the tongue is the norm for the reception of Holy Communion in the Catholic Church as well as in the Orthodox Churches.

But if, for whatever reason, you find reception on the tongue problematic – and there are sound reasons such as illness, height, etc. – the Church permits the option to receive in the HANDS: with BOTH HANDS – not with only one, and never grabbing – but with both hands, one on top of the other, forming a basket. All other forms are not appropriate. Also, if you receive in the hands, you must consume the Host before moving away.

When should I approach the sanctuary if there is no longer a communion line? Please feel free to start Holy Communion either (1) when the Priest has consumed the Host or (2) when you see the Extraordinary Ministers of Holy Communion approach the altar rail. Either signal is appropriate. After having received Holy Communion, the Extraordinary Ministers of Holy Communion will go to their stations along the pews.

How shall I approach the sanctuary?


Please use the center aisle to approach the sanctuary (whether you plan to receive along the sanctuary, or when available, from one of the Extraordinary Ministers of Holy Communion). Please use the side aisles to return to your seat.

Won’t this way of receiving Holy Communion take longer?

It might, and that would not be bad. Holy Communion is an act of immense dignity and importance that is often in danger of trivi- alization because it is too often rushed and thoughtless. The opportunity to plant oneself along the sanctuary – to stop moving – allows for a moment of recollection --- “I am about to receive My Lord and Savior” – and it makes distributing Holy Communion easier because the Priest or the Deacon does not have to hit a moving target.

Thank you for your cooperation and understanding

Un aggiornamento sulla santa Comunione

Con l'arrivo di Avvento e in risposta alle domande aventi stato sollevato circa la nostra pratica della Santa Comunione, voglio cogliere l'occasione per riassumere come andiamo alla Comunione in modo da attenuare le eventuali preoccupazioni e per chiarire qualsiasi confusione.

Panoramica

Avvio di due anni fa, nelle messe quotidiane così come rapidamente successivamente, alla prima messa e la Messa italiana di domenica, abbiamo in- trodotto la pratica di ricevere la Santa Comunione lungo il santuario. I enfasi lungo il santuario perché la pratica si propone di eliminare la linea di comunione - qualcosa di estraneo alla liturgia e banale nelle esperienze spiacevoli della vita quotidiana, vale a dire, in attesa in fila per ottenere qualcosa - e la sua sostituzione con l'opportunità di avvicinarsi al santuario in modo pacifico e rispettoso - totalmente consapevoli di ciò che fanno gli altri (di andare a Santa Comunione) e dove stanno andando (a ri- cevere Dio) - per consentire ognuno di esprimere grazia e gentilezza. Questa non è una gara! E 'una processione per incontrare Dio.

Da settembre, la Santa Comunione è ora distribuito lungo il santuario in ogni Messa; alcune Messe, in particolare quelli in cui si tende ad essere una chiesa più ampia (04:00 Sabato e alle 10:15 e le 11:30 di domenica), abbiamo anche l'assistenza di ministro straordinario della santa Comunione. Domande e risposte

Perché riceviamo la santa Comunione lungo il Santuario? Questo stare insieme lungo il santuario rende evidente la realtà della nostra comunione in Cristo come suoi fratelli e sorelle (per- sone sante appartenenza a Dio, che è uno dei significati della parola, 'santi' nel Nuovo Testamento). Santa Comunione non è solo un atto personale di unione con Cristo, ma anche un atto ecclesiale di unione con i nostri fratelli cattolici, qui a San Rocco, ma anche in tutto il mondo e nel tempo, che è un altro modo di descrivere la Chiesa cattolica.

I nostri insegnamenti sulla dignità della Santa Comunione vengono da Gesù stesso e il Nuovo Testamento. Le attuali linee guida su autorevoli che possono ricevere la Santa Comunione e in quali circostanze si trovano nelle Missalettes.

Voglio andare alla Santa Comunione lungo il santuario, ma non riesco a inginocchiarsi. Va bene, se io sto?

Sì, si può stare se non si può inginocchiarsi (si prega di venire fino al passo - le punte delle dita dei piedi, se si sta in piedi, dovrebbe toccare il passo). L'opzione di ginocchio o in piedi così come la modalità di ricezione (sulla lingua o nelle mani) si trova con ogni persona se- condo dettami di una coscienza ben formata.

Come faccio a formo la mia coscienza bene?

Ascoltando la Chiesa che è la nostra Madre e Maestra. Lei ci insegna sulla dignità e la santità del sacramento Beato, che suscita da noi risposta adeguata nelle azioni e atteggiamenti giusti, vale a dire, il rispetto e riverenza per le cose sante e santi Persone di Dio (questo significa che tutti i battezzati che appartengono a Cristo). Posso ricevere la Santa Comunione nelle mie mani?

Sì. Per quanto riguarda la modalità di ricezione, la preferenza della Chiesa è chiara: sulla lingua è la norma per la ricezione della Santa Comunione nella Chiesa cattolica e nelle Chiese ortodosse.

Ma se, per qualsiasi motivo, si ottiene una ricezione sulla lingua problematica - e ci sono buone ragioni, come la malattia, altezza, ecc - la Chiesa ammette la possibilità di ricevere in mano: con entrambe le mani - non con una sola, e mai afferrare - ma con entrambe le mani, una sopra l'altra, formando un cesto. Tutte le altre forme non sono appropriate. Inoltre, se si riceve nelle mani, si deve consumare il Host prima di allontanarsi.

Quando devo avvicino al santuario, se non c'è una linea di comunione? Non esitate a iniziare la Santa Comunione o (1) quando il sacerdote ha consumato l'host o (2) quando si vede i ministri straordinari della Comunione avvicinarsi alla balaustra. O il segnale è appropriato.

Dopo aver ricevuto la Santa Comunione, i ministri straordinari della Comunione andrà alle loro stazioni lungo i banchi.

Come posso affrontare il santuario?

Si prega di utilizzare il corridoio centrale di avvicinarsi al santuario (se si prevede di ricevere lungo il santuario, o quando disponibili, da uno dei ministri straordinari della Comunione). Si prega di utilizzare le navate laterali per tornare al tuo posto.

Will non questo modo di ricevere la Santa Comunione richiedere più tempo?

Potrebbe, e che non sarebbe male. Santa Comunione è un atto di grande dignità e l'importanza che spesso rischia di lizzazione trivi- perché è troppo spesso affrettata e sconsiderata. L'opportunità di piantare se stessi lungo il santuario - di smettere di movimento - permette per un momento di raccoglimento --- "Sono per ricevere il mio Signore e Salvatore" - e fa distribuire la santa comunione più facile perché il sacerdote o il diacono non ha di colpire un bersaglio in movimento.

Grazie per la collaborazione e la comprensione